Borbone

  • LA SETA NEL REGNO DI NAPOLI NEL XVIII SECOLO - Daniela CiccolellaAAutore: Daniela Ciccolella
    Titolo: La seta nel Regno di Napoli nel XVIII secolo
    Presentazione di Alberto Guenzi.
    Descrizione: Volume in formato 8°; pagine 404.
    Luogo, Editore, Data: Napoli, ESI, 2003
    Collana: Storia , Economia e Società «Saggi e Ricerche»
    ISBN: 8849505647
    Prezzo: Euro 23,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    Il volume, basato su fonti in gran parte inedite, ripercorre le fasi del processo produttivo della seta nel Regno di Napoli nel XVIII secolo, dalla coltivazione del gelso alla trattura dei bozzoli, fino alla commercializzazione del filo nei centri industriali di Napoli, Londra e Lione.

  • la sila di calabria francesco pappalardoAutore: Francesco Pappalardo
    Titolo: La Sila di Calabria
    Sottotitolo: Fra riformismo borbonico e rivoluzione liberale
    Descrizione: Volume in formato 8°; pagine 150
    Luogo, Editore, Data: Crotone, D'Ettoris Editori, 2004
    Prezzo: Euro 15,00
    Disponibilità: Limitata

     


    richiedi informazioni



    Il libro indaga sulle vicende del tenimentum Silae, antico demanio della Corona e uno dei piu' estesi del Regno di Napoli, le cui prime memorie documentate risalgono al duca Ruggiero il Normanno e la cui storia ha influenzato gli svolgimenti politici dell'Ottocento e quelli sociali del Novecento, fino al secondo dopoguerra.
  • LA STAMPA MILITARE DEI BORBONI A NAPOLI 1848-1849 -  Raffaele Di StasioAutore: Raffaele Di Stasio
    Titolo: La stampa militare dei Borboni a Napoli 1848-1849.
    Descrizione: Alcune illustrazioni in b/n nel testo; copertina illustrata; in formato 16°; pagine 139.
    Luogo, Editore, Data: Napoli, A. Gallina, 1995
    ISBN: 9788887350630
    Prezzo: Euro 18,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni


    La stampa militare nel regno borbonico si sviluppò fin dall'inizio come reazione ai molteplici periodici d'opposizione nati durante il 1848 e negli anni immediatamente precedenti.

  • LA STAMPERIA REALE DI NAPOLI - Maria Gabriella Mansi, Agnese TravaglioneCuratrici: Maria Gabriella Mansi, Agnese Travaglione
    Titolo: La Stamperia Reale di Napoli
    Presentazione  di Mauro Giancaspro 
    Descrizione: Volume in formato 8° oblungo (cm 22 x 24); 212 pagine; molte illustrazioni in b/n nel testo e 5 tavole a colori, di cui 3 a tutta pagina, fuori testo
    Luogo, Editore, data: Napoli, Biblioteca Nazionale di Napoli, 2002
    Collana: I Quaderni della BNN.  IX 3
    ISBN: 889010340X EAN 9788890103407
    Prezzo: Euro 20,00
    Disponibilità: 5 esemplari

     


    richiedi informazioni


    La Stamperia Reale di Napoli nacque dalla necessità di attivare un polo tipografico capace di dare una degna veste “grafica” ai reperti archeologici provenienti da Ercolano, di produrre documenti di natura burocratica, e per la realizzazione di edizioni di lusso per la corte borbonica.
  • La_Tavola_del_ReCuratori: Nicoletta D'Arbitrio , Luigi Ziviello
    Titolo: La Tavola del Re.
    Sottotitolo: Cronache dei Reali Offici di Bocca. Feste Pubbliche e Private alla Corte dei Borbone.
    Descrizione: Volume in 8°; numerose tavole in b/n; pp. 284.
    Luogo, Editore, data: Napoli, E.S.I., 1997
    Disponibilita': No

     


    richiedi informazioni


    La ricerca effettuata dagli autori della Tavola del Re esamina un aspetto ancora poco conosciuto della vita di corte dei Borbone di Napoli: quella delle grandi feste di etichetta e di parata, date in onore dei regnanti d'Europa in visita a Napoli; ed infine quelle popolari e quelle in costume del ciclo di carnevale.

    Le feste di corte furono il riflesso di una politica centralista, che per la sua attuazione si servi' dei grandi apparati da festa, e alla cui ideazione furono impegnati architetti quali Vanvitelli, Bibiena, Niccolini, Persico e Genovese, che furono artefici di memorabili allestimenti.

  • la valchiria di gaetaAutore: Marie Luise von Wallersee già Contessa Larisch
    Titolo: La Valchiria di Gaeta
    Sottotitolo: Tragicità di una Regina
    Titolo originale dell'opera: Die Heldin von Gaeta. Leipzig, 1936
    Traduzione, adattamento e note a cura di Erminio De Biase
    Descrizione: Volume in formato 8°; 147 pagine.
    Luogo, Editore, data: Napoli, Giannini, 2014
    ISBN: 9788874317547
    Prezzo: Euro 19,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    Questo libro, tradotto integralmente dal tedesco, è una biografia soggettiva di Maria Sofia von Wittelsbach, ultima regina di Napoli, in quanto è narrata dall'interno della sua famiglia di origine. L'autrice, infatti, afferma di essere una delle due gemelle che nacquero dalla relazione che Maria Sofia allacciò con il conte Armando de Lavaÿss, un ufficiale belga al servizio di Pio IX.

  • lavoro e occupazione nel mezzogiorno giuseppe de gennaroAutore: Giuseppe De Gennaro
    Titolo: Lavoro e occupazione nel Mezzogiorno.
    Sottotitolo: L'involuzione del secolo XIX.
    Descrizione: Volume in formato 8°; pagine 160.
    Luogo, Editore, Data: Napoli, E.S.I., 1990
    Collana: Università di Bari - Pubblicazioni della Facoltà giuridica Scienze Politiche. N. 8
    ISBN: Isbn8871042980
    Prezzo: Euro 13,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    Il volume si propone di illustrare l'intimità dei legami tra processi produttivi e mondo del lavoro (nell'Ottocento), e intende altresì far riflettere sulle conseguenze che il nascente apparato industriale e gli sviluppi successivi hanno avuto sui livelli dell'occupazione e, ancor più, sulla dinamica creativa del lavoro umano

  • le armi al tempo dei borbone salvatore abitaCuratore: Salvatore Abita
    Titolo: Le armi al tempo dei Borbone.
    Napoli, Convento di Santa Maria degli Angeli a Pizzofalcone, Uffici Giudiziari Militari, 13 giugno - 31 agosto 1998
    Descrizione: Volume in formato 8°; 141 illustrazioni in b/n e 15 a colori; pagine 228; l'esemplare in nostro possesso presenta un'ammaccatura all'angolo superiore destro; gora d'acqua interessa la copertina anteriore e il margine del libro senza intaccare il testo.
    Luogo, Editore, Data: Napoli, ESI, 1998
    ISBN: 9788881146994
    Prezzo: Euro 40,00
    Disponibilità: 1 esemplare

     


    richiedi informazioni


    Il catalogo rappresenta il primo tentativo di trattare in maniera esaustiva un tema legato alla storia e alla cultura di Napoli tra il XVIII e il XIX secolo.

  • le due caroline mario giannattasioAutore: Mario Giannattasio
    Titolo: Le due Caroline.
    Sottotitolo: Il Regno di Napoli tra Carolina di Borbone e Carolina Murat.
    Descrizione: Volume in formato 16°; 16 illustrazioni in b/n fuori testo; pagine 120.
    Napoli, E.S.I., 1999
    ISBN: 8881148269
    Prezzo: Euro 12,40
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    Le due Caroline è una storia del regno di Napoli ripercorsa attraverso la vita e le figure parallele di due antagoniste: le regine Maria Carolina di Borbone e Carolina Murat. Oltre la storia meramente personale, politica e governativa delle due regine, è la storia di due monarchie, quella napoleonica e quella borbonica, delle loro istituzioni, della cultura, delle opere e delle condizioni socioeconomiche del regno.

  • le due sicilie nelle guerre napoleoniche virgili boeri crocianiAutori: Virgilio Ilari, Piero Crociani, Giancarlo Boeri
    Titolo: Le Due Sicilie nelle Guerre Napoleoniche (1800-1815)
    Descrizione: 2 volumi rilegati per un totale di 1.087 pagine; in formato 8° (cm 17 x 25); 18 illustrazioni in b/n: peso: Kg 2,00
    Luogo, Editore, Data: Roma, SME, 2008
    Prezzo: Euro 40,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni



    Basata su una vasta ricerca archivistica e bibliografica e corredata da un repertorio di personaggi ricco di oltre 3.000 nomi e da 18 cartine delle operazioni militari, l'opera ricostruisce in modo completo e innovativo la storia militare del regno di Ferdinando IV di Borbone durante le guerre napoleoniche dal 1800 al 1815.

  • le ferrovie delle due sicilie lucio militanoAutore: Lucio Militano
    Titolo: Le ferrovie delle Due Sicilie
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 23 x 15); 60 pagine; 8 immagini a colori
    Luogo, Editore, data: Napoli, Editoriale Il Giglio, 2013
    Collana: 
    ISBN: 
    Prezzo: Euro 10,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    È vero, nei libri di storia si ricorda che la prima ferrovia italiana fu la Napoli-Portici, del 1839: del resto sarebbe innegabile. Ciò nonostante, questo non viene considerato un vanto del Regno napoletano, segno di sviluppo tecnico e culturale nonché di lungimiranza politica, poiché si conclude sempre che quei primi binari furono solo l'eccentrico e costoso trastullo del Re Ferdinando di Borbone e della sua Corte. Infatti, si aggiunge, all'unificazione d'Italia il Sud era arretrato e negletto nelle ferrovie come nel resto.

  • LE FINANZE NAPOLETANE E LE FINANZE PIEMONTESI DAL 1848 AL 1860 - Giacomo SavareseAutore: Giacomo Savarese
    Titolo: Le finanze napoletane e le finanze piemontesi dal 1848 AL 1860.
    Introduzione di Aldo Servidio. Cenni biografici di Silvio Vitale.
    Descrizione: Volume in formato 8°; pagine XLIII-39.
    Luogo, Editore, Data: Napoli, Controcorrente, 2003
    Prezzo: Euro 7,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    "Il signor Vittorio Sacchi, che ha diretto la nostra finanza dal 1 aprile al 31 ottobre 1861, pubblicò sul finire di novembre dì quello stesso anno un suo rendiconto, che fu accolto con molto favore. E meritamente; perché tra i moltissimi che qui son venuti di fuori a governarci, il Sacchi è stato il solo che non ci ha detto villanie; anzi è stato il solo che non ha sdegnato di studiare il meccanismo del nostro sistema finanziario, e che ha portato sul personale di quel dicastero un giudizio serio ed imparziale.

  • LE IMMAGINI DELLA MEMORIA. 1789 - 1809. L'utopia della libertà e la realtà dell'oppressione - Antonella GrippoCuratore: Antonella Grippo
    Titolo: Le immagini della memoria. 1789 – 1809.
    Sottotitolo: L'utopia della libertà e la realtà dell'oppressione.
    Prefazione di Gennaro De Crescenzo
    Descrizione: Volume in formato 8° oblungo; ricco apparato iconografico; pagine 155
    Luogo, Editore, Data: Napoli, Controcorrente, 2000
    Prezzo: Euro 26,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

  • le industrie del regno di napoli gennaro de crescenzo Autore: Gennaro De Crescenzo
    Titolo: Le industrie del Regno di Napoli.
    Ristampa
    In appendice: 50 primati del Regno.
    Descrizione: Volume in cofanetto, in formato 8° (cm. 15,5 x 21,5) di pagine 190 con oltre 50 illustrazioni tratte da antiche stampe e dipinti; peso: Kg 1,000
    Luogo, Editore, Data: Napoli, Grimaldi & C., 2002
    ISBN: 9788888338590
    Prezzo: Euro 26,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni


    Brano tratto dal sito web del Movimento Neoborbonico
    Il Regno di Napoli prima dell'unità d'Italia aveva delle fabbriche? Perchè oggi non guidiamo automobili costruite a Pietrarsa? Perchè non usiamo saponi Bevilacqua oppure orologi Marantonio? Perchè non indossiamo maglioni Sava? Quali erano i prodotti più in uso nell'Italia meridionale poco più di un secolo fa? Quali erano i produttori più famosi e perchè sono scomparsi?
  • le industrie del regno di napoli gennaro de crescenzoAutore: Gennaro De Crescenzo
    Titolo: Le industrie del Regno di Napoli.
    Ristampa
    Nuova edizione
    In appendice: 50 primati del Regno.
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm. 24,5 x 17,5) di pagine XVI + 532 con oltre 50 illustrazioni tratte da antiche stampe e dipinti.
    Luogo, Editore, Data: Napoli, Grimaldi & C., 2018
    ISBN: 9788889879870
    Prezzo: Euro 18,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni


    Brano tratto dal sito web del Movimento Neoborbonico
    Il Regno di Napoli prima dell'unità d'Italia aveva delle fabbriche? Perchè oggi non guidiamo automobili costruite a Pietrarsa? Perchè non usiamo saponi Bevilacqua oppure orologi Marantonio? Perchè non indossiamo maglioni Sava? Quali erano i prodotti più in uso nell'Italia meridionale poco più di un secolo fa? Quali erano i produttori più famosi e perchè sono scomparsi?
  • le istituzioni politiche e amministrative nel regno delle due sicilieAutore: Paolo Spagnuolo
    Titolo: Le istituzioni politiche e amministrative nel Regno delle Due Sicilie dal 1815 al 1860
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 20 x 13,5); 197 pagine
    Luogo, Editore, data: Civitavecchia (RM), Prospettiva, 2012
    Collana: Territori. N. 54
    ISBN: 9788874187287
    Prezzo: Euro 12,00
    Disponibilità: In commercio

    Così sostiene lo storico G. Ressa:
    "I primi storici liberali, servili adulatori del sovrano Vittorio Emanuele II di Savoia, hanno costruito una storiografia risorgimentale distorta, sacrificando la verità sull'altare dell'ideale di unità nazionale; dopo centocinquant'anni, incredibilmente, la storia viene insegnata nelle scuole allo stesso modo non tenendo conto di acquisizioni che dovrebbero farla modificare radicalmente: viene ancora detto che l'Unità d'Italia ha salvato il Mezzogiorno dalla sua arretratezza economica e culturale.
  • le piastre da 120 grana di ferdinando ii di borbone mario pinAutore: Mario Pin
    Titolo: Le piastre da 120 grana di Ferdinando II di Borbone
    Sottotitolo:Studio sulle varianti e sugli errori di punzonatura
    Descrizione: Volume in formato 8°; 146 pagine.
    Luogo, Editore, data: Nocera Superiore (SA), D'Amico, 2017
    Collana: 
    ISBN: 
    Prezzo: Euro 22,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    Un approfondimento appassionante, molto impegnativo appunto per la grande varietà e, oso aggiungere, “fantasia” con le quali queste monete furono coniate dagli incisori ed aiutanti nella Zecca di Napoli.

  • Le_Reali_Ferriere_pAutori: Brunello De Stefano Manno, Gennaro Matacena.
    Titolo: Le Reali Ferriere ed Officine di Mongiana.
    Prefazione di Gaetano Cingari.
    Fotografie di Fabio Donato.
    Descrizione: Edizione in formato 4° (cm 28,5 x 24,5); 223 pagine; 137 illustrazioni in b/n nel testo
    Luogo, Editore, data: Napoli, Storia di Napoli e della Sicilia/ Societa' Editrice, marzo 1979
    Prezzo: Euro 65,00
    Disponibilità: Limitata

     


    richiedi informazioni



     La ferreria di Mongiana, fondata durante il regno di Ferdinando IV di Borbone, è l'ultimo episodio di un'attività fusiva, che in Calabria ha origini antichissime (fonderie fenice), di cui restano numerose tracce nel territorio compreso tra Stilo e Serra S. Bruno.

  • LE RELAZIONI TRA IL REGNO DI NAPOLI E L'IMPERO DI RUSSIA TRA IL 1850 E IL 1860 NELLE CARTE DELL'ARCHIVIO DEI BORBONE eldo de gregorioAutore: Eldo Di Gregorio
    Titolo: Le relazioni tra il Regno di Napoli e l'Impero di Russia tra il 1850 e il 1860 nelle carte dell'Archivio dei Borbone
    Descrizione: Volume in formato 8°; pagine 196.
    Luogo, Editore, Data: Napoli, E.S.I., 2006
    ISBN: 884951140X
    Prezzo: Euro 19,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni



    L'Autore ha dedicato tempo e impegno a una ricerca d'archivio, che ora vede la luce e, come sempre, illumina con sostanziale sobrietà un aspetto della nostra storia meridionale, degno di particolare interesse: i rapporti diplomatici che intercorsero tra il Regno di Napoli e l'Impero di Russia.
  • le truppe estere dell esercito borbonico  1734 1861 giuseppe pavoneAutore: Giuseppe Pavone
    Titolo: Le truppe estere dell'Esercito borbonico 1734 - 1861
    Sottotitolo: (le unità, gli uomini, gli eventi)
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 16); 142 pagine.
    Luogo, Editore, data: Roma, Domograf, 2015
    Collana: Documenti storici
    Edizione fuori commercio
    Disponibilità: No

     


    richiedi informazioni


    Il libro, assolutamente una novità nel panorama specialistico, tratta delle milizie di professione presenti nell'esercito borbonico fin dalla nascita della dinastia Borbone in Italia quando Carlo di Spagna, per la riconquista dei possedimenti italiani, vi si recò nel 1733 con delle truppe che, ovviamente, non erano autoctone e la cui caratterizzazione non ha avuto sin ora la dovuta attenzione.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.