Francisco Elías de Tejada

FRANCISCO ELÍAS DE TEJADA (Madrid, 1917-1978), cattedratico delle Università di Murcia (1941) e, successivamente, di Salamanca (1941-1951), Siviglia (1951-1977) e Madrid (1977-1978), è il maggiore tradizionalista cattolico del Ventesimo secolo. Il suo impegno intellettuale riguarda da un lato l’approfondimento del Diritto naturale concepito come relazione tra il potere divino del Creatore e la libertà della creatura razionale portatrice di un destino trascendente e dall’altro l’individuazione dell’identità ispanica vista come sistema di valori comunitari e lotta missionaria in difesa della Cristianità. Francisco Elías de Tejada, viaggiatore in tutti i campi della cultura e della geografia, autore di centinaia di pubblicazioni in una ventina di lingue diverse, sostiene, nei suoi libri su Napoli, che la sola Napoli autentica fu quella partecipe delle comuni imprese della grande Monarchia spagnola.
  • NAPOLI SPAGNOLA. VOLUME 1. LA TAPPA ARAGONESE (1442 - 1503) - Francisco Elias de Tejada

    Napoli_Spagnola_1Autore: Francisco Elias De Tajada.
    Titolo: Napoli spagnola. Vol. 1
    Sottotitolo: La tappa aragonese (1442 - 1503)
    A cura di Silvio Vitale
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 21 x 13,5); 324 pagine.
    Luogo, Editore, data: Napoli, Controcorrente, maggio 1999
    Prezzo: Euro 15,50
    Disponibilita': In commercio

     


    richiedi informazioni

    Obiettivo dello studio è la confutazione della "leggenda nera" divulgata dalla storiografia risorgimentale su una pretesa Napoli tenuta schiava dallo straniero e incapace di autonomia morale e culturale. Don Francisco Elias de Tejada sostiene precisamente il contrario. Napoli, in quei tre secoli e mezzo, entrando nella grande confederazione delle Spagne, conservò le proprie particolari istituzioni, le proprie tradizioni, la propria cultura e si inseri' con entusiasmo nelle guerre che i re ispanici condussero per difendere la fede cattolica in tutta Europa e perfino nelle Americhe contro l'insidia protestante, per contenere le prepotenti rivalita' di Veneti e Fiorentini, della Francia e del Papato, e per allontanare definitivamente la minaccia turca dalle coste del Regno.

  • NAPOLI SPAGNOLA. VOLUME 2. LE DECADI IMPERIALI (1503 - 1554) - Francisco Elias de Tejada

    Napoli_Spagnola_2Autore: Francisco Elias de Tejada.
    Titolo: Napoli spagnola. Vol. 2
    Sottotitolo: Le decadi inperiali (1503 - 1554)
    A cura di Silvio Vitale
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 21 x 13,5); 335 pagine.
    Luogo, Editore, data: Napoli, Controcorrente, maggio 2002
    Prezzo: Euro 16,00
    Disponibilita': In commercio

     


    richiedi informazioni

    Nella prima meta' del XVI secolo lo scettro del Regno di Napoli, caduto dalle mani degli Aragonesi, passa in quelle di Fernando il Cattolico e poi dell'imperatore Carlo V di Asburgo.
    Con questi monarchi, quelle che erano state mere aspirazioni degli uomini politici piu' avveduti dell'epoca aragonese divengono realta'. Napoli non è piu' solo "monarchia" esposta ai colpi delle anarchie interne e delle prepotenze esterne, ma "regno" saldamente organizzato e difeso.
  • NAPOLI SPAGNOLA. VOLUME 3. LE SPAGNE AUREE (1554 - 1598) - Francisco Elias de Tejada

    Napoli_Spagnola_3Autore: Francisco Elias de Tejada.
    Titolo: Napoli spagnola. Volume 3
    Sottotitolo: Le Spagne auree (1554 - 1598)
    Prefazione di Silvio Vitale.
    Traduzione e introduzione di Gabriele Fergola.
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 21 x 13,5); 324 pagine.
    Luogo, Editore, data: Napoli, Controcorrente, dicembre 2004
    Prezzo: Euro 20,00
    Disponibilita': In commercio

     


    richiedi informazioni

     

    Il regno di Filippo II (1554-1598) viene presentato da Francisco Elias de Tejada nel quadro che egli definisce delle Spagne auree, epoca della piena immedesimazione di Napoli nella monarchia federativa ispanica. Napoli infatti partecipa con entusiasmo alle battaglie contro l'eresia protestante e contro la minaccia musulmana e, sul piano interno, consegue una sempre piu' piena fisionomia istituzionale. I suoi uomini d'armi combattono con orgoglio sotto le bandiere spagnole, i suoi intellettuali ne cantano le vittorie.

  • NAPOLI SPAGNOLA. VOLUME 4. L’età d’argento delle Spagne (1598-1621) - Francisco Elías de Tejada

    AAA_Immagine_Non_Disponibile_pAutore: Francisco Elías de Tejada
    Titolo: Napoli spagnola. Volume 4
    Sottotitolo: L’età d’argento delle Spagne (1598-1621)
    A cura di Gianandrea de Antonellis
    Prefazione di Miguel Ayuso
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 21 x 13,5);  pagine;  illustrazioni a colori
    Luogo, Editore, data: Napoli, Controcorrente, maggio 2012
    ISBN: 9788889015926
    Prezzo: Euro 25,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    In questo quarto volume della sua opera Francisco Elías de Tejada traccia i profili delle grandi menti che popolarono Napoli all’inizio del Seicento. Si possono così scorrere le pagine nelle quali si presenta Francisco de Quevedo come difensore della politica del duca di Osuna, favorevole a conservare l’egemonia del re di Napoli sulla penisola italiana; oppure quelle dedicate a Tommaso Campanella, descritto come nemico del Regno di Napoli per l’estremizzazione della dottrina della monarchia universale del re delle Spagne.
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.