Mario Alberto Pavone

  • FRANCESCO GUARINI. Nuovi contributi 1 - Mario Alberto Pavone

    dialogando_con_francesco_guariniCuratore: Mario Alberto Pavone
    Titolo: Francesco Guarini
    Sottotitolo: Nuovi contributi. 1
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 28); 160 pagine; numerose illustrazioni a colori
    Luogo, Editore, data: Napoli, Paparo, aprile 2012
    ISBN: 9788897083382
    Prezzo: Euro 35,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    A distanza di oltre un decennio dall'uscita dell'ultima monografia sull'artista, il volume, primo risultato dei lavori del Convegno Internazionale di Studi "Dialogando con Francesco Guarini", intende offrire un bilancio ed un necessario aggiornamento degli studi sul pittore solofrano, il cui percorso è qui riconsiderato, grazie ai contributi di studiosi di fama internazionale e di giovani ricercatori
  • FRANCESCO GUARINI. Nuovi contributi. 2 - Mario Alberto Pavone, Domenica Pasculli

    francesco guarini mario alberto pavone domenica pasculliCuratori: Mario Alberto Pavone, Domenica Pasculli
    Titolo: Francesco Guarini.
    Sottotitolo: Nuovi contributi. 2
    Descrizione: Volume in formato 4° (cm 29 x 24); 168 pagine; illustrazioni a colori; peso: Kg 0,95
    Luogo, Editore, data: Napoli, ArtstudioPaparo, 2014
    ISBN: 88-99130-06-X - EAN: 9788899130060
    Prezzo: Euro 40,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni




  • LA FORTUNA DEL BAROCCO NAPOLETANO NEL VENETO. Dipinti napoletani del Sei e Settecento dal Veneto - Mario Alberto Pavone

    la_fortuna_del_barocco_napoletanoCuratore: Mario Alberto Pavone
    Titolo: La fortuna del Barocco napoletano nel Veneto
    Sottotitolo: Dipinti napoletani del Sei e Settecento dal Veneto
    Saggi di Stefania Mason e Linda Borean
    Catalogo di mostra
    Descrizione: Volume in 8° (cm 24 x 21,8); 168 pagine;133 illustrazioni a colori.
    Luogo, Editore, data: Foggia, Grenzi, 2010
    ISBN: 978-88-8431-418-5
    Prezzo: Euro 28,00
    Disponibilita': In commercio

     


    richiedi informazioni

    La mostra ha inteso ripercorrere le tappe della progressiva affermazione nell’area veneta degli artisti napoletani attivi nella fase di transizione dal Barocco all’Arcadia. Sulla scorta degli ultimi studi sul collezionismo veneto, che attraverso la rilettura degli inventari delle famiglie nobili hanno portato a riscoprire l’interesse di collezionisti e committenti per i maggiori interpreti della pittura barocca napoletana, sono state riesaminate le fasi di intensificazione dei rapporti tra Napoli e Venezia, che misero in moto un fruttuoso interscambio, favorito dalla mediazione di autorevoli nuclei familiari, i Lumaga e i Correggio, ma anche di figure influenti nel mercato dell’arte, quali il Giogalli e il Samueli.

     

  • METAMORFOSI DEL MITO. Pittura barocca tra Napoli, Genova e Venezia - Mario Alberto Pavone

    METAMORFOSI DEL MITO. Pittura barocca tra Napoli, Genova e Venezia - Mario Alberto PavoneCuratore: Mario Alberto Pavone
    Titolo: Metamorfosi del mito.
    Sottotitolo: Pittura barocca tra Napoli, Genova e Venezia.Genova,
    Catalogo di mostra. Palazzo Ducale, 22 marzo - 6 luglio 2003. Salerno, Pinacoteca Provinciale, 19 luglio - 19 ottobre 2003
    Saggi di Lauro Magnani, Giuseppe Pavanello, Mario Alberto Pavone, Cecilia Campa, Claudia Cieri Via, Pietro Gibellini, Stéphane Loire e Franco Vazzoler.
    Descrizione: Volume in 4° (cm 28 x 25); 232 pagine; 180 illustrazioni a colori. Peso: Kg 1,3
    Luogo, Editore, data: Milano, Electa Mondadori, 2003
    ISBN: 9788837020712
    Disponibilità: No 

     


    richiedi informazioni

     Il rinnovato interesse per il tema mitologico stimolò, già a partire dal Cinquecento, un processo di reinvenzione del mito da parte degli artisti. L'esposizione testimonia l'attuale, crescente successo dei miti classici e il fascino della pittura "profana". Il programma prevede due tappe, prima a Genova e poi a Salerno: la forte risonanza nazionale è accompagnata da puntuali riferimenti alle realtà locali, con una suggestiva carrellata di capolavori e opere poco conosciute: da Bernardo Strozzi a Solimena, da Luca Giordano a Sebastiano Ricci.
  • PERCORSI D'ARTE. Dal collezionismo dei Ruffo all'evoluzione pittorica di Mino delle Site - Mario Alberto Pavone

    percorsi_d_arteCuratore: Mario Alberto Pavone
    Titolo: Percorsi d'arte
    Sottotitolo: Dal collezionismo dei Ruffo all'evoluzione pittorica di Mino delle Site
    Descrizione: 176 pagine; 183 illustrazioni a colori.
    Luogo, Editore, data: Salerno, Grafite Edizioni, 2005
    ISBN: 9788890166211
    Prezzo: Euro 40,00
    Disponibilita': Pochi esemplari

     


    richiedi informazioni

    Il volume ha accompagnato l'esposizione alla Pinacoteca Provinciale di Salerno delle opere pertinenti ad una delle più illustri famiglie meridionali: i Ruffo. Attraverso la selezione di circa cinquanta dipinti - provenienti da musei e collezioni private, e inquadrabili tra la metà del Seicento e la fine del Settecento - è stato esaminato il collezionismo dei diversi rami della famiglia, i due calabresi di Bagnara e Scilla, e il siciliano di Messina: ne è emersa la preponderanza delle presenze di ambito napoletano, da Pietro Novelli a Mattia Preti, da Ribera a Francesco Solimena, da Andrea Vaccaro a Luca Giordano, a Francesco De Mura, a Corrado Giaquinto.
  • PINACOTECA PROVINCIALE DI SALERNO. I dipinti dal Quattrocento al Settecento - Mario Alberto Pavone, M. Romito

    PINACOTECA PROVINCIALE DI SALERNO. I dipinti dal Quattrocento al Settecento - Mario Alberto Pavone, M. RomitoCuratori: Mario Alberto Pavone, M. Romito
    Titolo: Pinacoteca Provinciale di Salerno.
    Sottotitolo: I dipinti dal Quattrocento al Settecento
    Descrizione: 190 pagine; 160 illustrazioni
    Luogo, Editore, data: Salerno, 2001
    Disponibilità: No

     


    richiedi informazioni


    Il volume accompagnò, unitamente a La Sezione degli Artisti Stranieri e Diagnostica e Restauro del patrimonio pittorico, l'apertura al pubblico, il 18 marzo 2001, della Pinacoteca Provinciale di Salerno.
    Vengono illustrate una cinquantina di opere, distribuite dalla seconda metà del Quattrocento a tutto il Settecento: dopo la disamina dei protagonisti e i comprimari dal rinascimento meridionale al tardomanierismo, si lumeggia il passaggio dal naturalismo caravaggesco al tardobarocco giordanesco per concludere con l'accademia dei Solimena e la pittura di genere nel Settecento. Se nella parte finale del volume si illustra il restauro dellíantico Palazzo Pinto, sede della Pinacoteca, l'introduzione racconta del complesso varo della nuova istituzione museale.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.