Vincenzo Cataldo

Vincenzo Cataldo è dottore di ricerca presso l’Università degli Studi di Messina in Storia dell’Europa mediterranea. Culture Società e Istituzioni, secoli XV-XX e collabora con la Cattedra di Storia Moderna presso lo stesso Ateneo (Dipartimento Cospecs). È Deputato di Storia Patria per la Calabria. Scrive per diversi periodici e partecipa a conferenze in qualità di relatore. Suoi contributi si trovano in atti di convegni e volumi collettanei. Fra le sue pubblicazioni: La Frontiera di pietra: torri, uomini e pirati nella Calabria moderna (ESI, 2014); La catastazione borbonica nel Regno di Napoli. Attività produttive e ceti sociali nella Calabria del Settecento (Laruffa 2017).
  • CONTRATTI E RAPPORTI DI PRODUZIONE NELLA CALABRIA DEL XVIII SECOLO - Vincenzo Cataldo

    contratti_e_rapportiAutore: Vincenzo Cataldo
    Titolo: Contratti e rapporti di produzione nella Calabria del XVIII secolo
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 17); 240 pagine
    Luogo, Editore, data: Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, gennaio 2012
    ISBN: 9788849522266
    Prezzo: Euro 31,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    Uno studio sistematico di fonti bibliografiche e archivistiche hanno permesso all’Autore di ricostruire alcuni aspetti fondamentali della vita economica della Calabria settecentesca. Ne scaturisce da una parte l’immagine di una terra dotata di abbondanti risorse però male convogliate e prive di efficaci politiche di investimento; dall’altra un territorio inserito nei grandi circuiti commerciali napoletani e internazionali in uno schema di relazioni funzionali alla sopravvivenza di forme feudali d’ancien régime.
  • NAPOLI E LE SUE PROVINCE DURANTE IL VICEREGNO AUSTRIACO (1707-1734) - Vincenzo Cataldo

    Napoli e le sue province durante il viceregno austriaco (1707-1734) - Vincenzo CataldoAutore: Vincenzo Cataldo
    Curatore:
    Titolo: Napoli e le sue province durante il viceregno austriaco (1707-1734) 
    Sottotitolo:
    Descrizione: Volume in formato 8° ;  pagine.
    Luogo, Editore, data: Napoli, Rubbettino, 2020
    Disponibilità: NO

     


    richiedi informazioni



    Questo lavoro, nel tracciare le fasi più salienti dei 27 anni di dominazione austriaca, si rifà alla storiografia che si è occupata del periodo (in modo marginale o specifico), ma soprattutto si avvale di una nutrita documentazione, poco consultata, dell’Archivio di Stato di Napoli attraverso cui si suggeriscono alcune riflessioni sulla conquista asburgica del regno di Napoli e le ricadute che essa ebbe nelle province.
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.