Marilena Laterza

  • GESUALDO MORE OR LESS. Sulla riscrittura nella musica contemporanea - Marilena Laterza

    gesualdo more or less marilena laterzaAutore: Marilena Laterza
    Titolo: Gesualdo more or less
    Sottotitolo: Sulla riscrittura nella musica contemporanea
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 17); pagine XII+187
    Luogo, Editore, data: Lucca, LIM, 2017
    Collana: Biblioteca Musicale LIM - Saggi
    ISBN: 9788870968958
    Prezzo: Euro 25,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    La riscrittura, argomento al centro di questo libro, comprende al suo interno un gran numero di pratiche artistiche: dalla trascrizione alla traduzione, alla variazione, alla citazione, al collage, al prestito, al plagio. Considerandole nelle loro contiguità e sovrapposizioni come nei contrasti e opposizioni, si finisce col vederne una continuità concettuale e storica che coincide con il concetto stesso di tradizione.
  • LA VEDOVA INGEGNOSA (DRUSILLA E STRABONE). Due intermezzi di Tommaso Mariani per Demofoonte - Giuseppe Sellitti

    la_vedova_ingegnosa_Drusilla_Strabone_Giuseppe_Sellitti tommaso marianiAutore: Giuseppe Sellitti
    Titolo: La vedova ingegnosa (Drusilla e Strabone)
    Sottotitolo: Due intermezzi di Tommaso Mariani per Demofoonte
    Napoli, Teatro San  Bartolomeo, 1735
    Edizione critica a cura di Marilena Laterza
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 29,7 x 21); 87 pagine.
    Luogo, Editore, data: Pisa, ETS, 2013
    Collana: Intermezzi napoletani del Settecento (1)
    ISBN: 9788846737045
    Prezzo: Euro 15,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    Dall'Introduzione
    Quando si accinge alla composizione degli intermezzi La vedova ingegnosa, nel gennaio del 1735, Giuseppe Sellitti è un operoso maestro di cappella napoletano che, trentacinquenne, può già fregiarsi di un debutto veneziano al San Giovanni Grisostomo con l’opera seria Nitocri, nonché di un Siface metastasiano ancora fresco d’inchiostro, messo in musica nella sua città per le scene prestigiose del San Bartolomeo.
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.