Francesco Verzella

  • LA FABBRICA DEI SANTI. Francesco Verzella e le botteghe di Picano Testa Citarelli - Francesco Di Palo

    LA FABBRICA DEI SANTI. Francesco Verzella e le botteghe di Picano Testa Citarelli - Francesco Di PaloAutore: Francesco Di Palo
    Curatore:
    Titolo: La fabbrica dei santi
    Sottotitolo: Francesco Verzella e le botteghe di Picano, Testa, Citarelli. Aspetti e firme della scultura in legno napoletana dell’Ottocento tra ‘capiscuola’ comprimari allievi epigoni
    Descrizione: Volume in formato 4° (cm 31 x 24); 622 pagine; 634 illustrazioni a colori
    Luogo, Editore, data: Foggia, Grenzi, 2020
    Collana: 
    ISBN: 9788884317674
    Disponibilità: In ristampa

     


    richiedi informazioni

    A un certo punto ho avuto netta la sensazione che la Vergine, scesa dal cielo, abbia attraversato, in incognito e tutta fretta, un po’ spaesata, Figliolo in braccio e manto calato sul volto per non farsi riconoscere, i chiassosi vicoli di Spaccanapoli o i “bassi” della Sanità,
  • LE BOTTEGHE TARDO BAROCCHE A NAPOLI DEGLI SCULTORI VERZELLA CITARELLI SABATINI E LA DIFFUSIONE DELLE LORO OPERE IN PUGLIA. Il caso di Santa Maria della Porta a Palo del Colle - Marianna Saccente

    Le botteghe tardo barocche a Napoli degli scultori Verzella Citarelli Sabatini e la diffusione delle loro opere in PugliaAutore: Marianna Saccente
    Titolo: Le botteghe tardo barocche a Napoli degli scultori Verzella Citarelli Sabatini e la diffusione delle loro opere in Puglia
    Sottotitolo: Il caso di Santa Maria della Porta a Palo del Colle
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 23 x 15); 340 pagine.
    Luogo, Editore, data: Fasano (BR), Schena, 2015
    Collana: BDR, Puglia Storica
    ISBN: 9788868060923
    Prezzo: Euro 35,00
    Disponibilità: No

     


    richiedi informazioni

    La ricerca storico-artistica nel campo della statuaria lignea tra Seicento e Settecento ha registrato negli ultimi anni indubbi e consistenti progressi, coinvolgendo gli specialisti di vari ambiti regionali, tra cui spicca sicuramente l'area meridionale. L'attenzione allo studio del diffondersi delle botteghe napoletane dal Seicento fino ad oltre l'Ottocento si ritrova a partire dal 1950.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.