Ferdinando Bologna

  • Battistello_Caracciolo_Electa_pCuratore: Ferdinando Bologna
    Titolo: Battistello Caracciolo e il primo Naturalismo a Napoli.
    Catalogo di Mostra. Napoli, Castel Sant'Elmo, Chiesa della Certosa di San Martino - 9 novembre 1991 - 19 gennaio 1992
    Descrizione: Volume in 8°(cm 28 x 25 , con sovraccoperta; 368 pagine; 300 illustrazioni in b/n e 79 a colori, nel testo e fuori testo.
    Luogo, Editore, data: Napoli, Electa, ottobre 1991
    Disponibilita': No

     


    richiedi informazioni


     Circa centocinquanta opere, dipinti di altissimo valore e di recente ritrovamento documentano per la prima volta in maniera esaustiva un protagonista del caravaggismo napoletano piu' autentico.

    Insieme alla produzione di Battistello, il volume fa luce su tutta la vicenda del naturalismo meridionale: de Rosa, Stanzione, Palumbo, Ribera, Do, Fracanzano, il Maestro dell'Annuncio i pastori, Guarino, Velasquez giovane.

  • le_antichita_di_ercolano federico zeviAutori: Raffaele Ajello, Ferdinando Bologna, Marcello Gigante, Fausto Zevi
    Titolo: Le Antichità di Ercolano
    Sottotitolo:
    Descrizione: Volume in formato 4° (cm 36 x 25,5), pagine 307, rilegatura editoriale con sovracopertina e cofanetto illustrato, stampato su carta Tintoretto, 206 riproduzioni di stampe antiche b/n in tavole fuori testo.
    Luogo, Editore, data: Napoli, Banco di Napoli, 1988
    Disponibilità: No

     


    richiedi informazioni

    Ristampa del volume pubblicato per la prima volta a Napoli nel 1757; in quell'anno usciva a Napoli, presso la Stamperia Reale, il primo volume delle Antichità di Ercolano esposte, un'opera destinata nelle intenzioni dei suoi curatori, gli accademici ercolanesi, e soprattutto del suo effettivo promotore, il marchese Bernando Tanucci, a raccogliere i risultati degli scavi ormai ventennali condotti nelle antiche città sepolte dalla lava del Vesuvio.
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.