Diego Librando

Diego Librando, giornalista pubblicista, diplomato in Pianoforte e Jazz, è laureato in Lettere Moderne. E' corrispondete della rivista "Musica Jazz" e di altre testate nazionali. Attualmente lavora a progetti di recupero e catalogazione di documenti musicali presso la Biblioteca del Conservatorio "S. Pietro a Majella" e presso la sezione "Lucchesi Palli" della Biblioteca Nazionale di Napoli.
  • Il_Jazz_a_Napoli_Librando_pAutore: Diego Librando
    Titolo: Il jazz a Napoli dal dopoguerra agli anni Sessanta
    Descrizione: Volume in 8°; pp. 182
    Luogo, Editore, data: Napoli, Guida, 2004
    Disponibilita': No

     


    richiedi informazioni

     

    Quando si può cominciare a parlare di un movimento jazzistico napoletano?
    E quando Napoli ha cominciato ad "esportare" i propri talenti?

    Il jazz riscosse l'interesse dei napoletani con l'arrivo degli Alleati. Le performances di complessi formati esclusivamente da militari statunitensi e i V-Disc, i "dischi della vittoria", furono i principali strumenti di conoscenza e di studio della musica afroamericana alla fine della seconda guerra mondiale.

    Radio Napoli, ripristinata da alcuni volontari americani, diffuse capillarmente i nuovi ritmi e, nello stesso tempo, fu testimone inconsapevole di un fenomeno importantissimo per la canzone napoletana di quegli anni: la fusione della melodia napoletana con i ritmi della musica da ballo americana.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.