Antonio Barzaghi

Antonio Barzaghi è nato a Portici nel 1940. Vive a Treviso, dove dirige dal 1972 l'Ente Provinciale per il Turismo. È laureato in Scienze Politiche e ha frequentato l'Istituto Superiore di Scienze Sociali di Trento. Ha ideato e organizzato nella provincia di Treviso importanti mostre d'arte e convegni scientifici. Si dedica a studi sull'arte e sul costume. È autore del saggio "Donne o Cortigiane? Storia della prostituzione a Venezia - documenti di costume dal XVI al XVIII secolo", selezione Premio Viareggio 1981 e Premio della Cultura 1982 della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nel catalogo della Mostra dedicata al pittore Noè Bordignon (1841- 1920) figura un suo saggio dal titolo La pappa al fogo - tra storia e leggenda. Collabora a riviste culturali.
  • IL PRESEPE NELLA CULTURA DEL '700 A NAPOLI - Antonio Barzaghi

    IL PRESEPE NELLA CULTURA DEL '700 A NAPOLI - Antonio BarzaghiAutore: Antonio Barzaghi
    Titolo: Il presepe nella cultura del '700 a Napoli
    Introduzione di Augusto Gentili
    Descrizione: Volume rilegato in tela, con titoli in oro al piatto e sul dorso, in formato 8° (cm 24 x 20); 76 pagine;  23 illustrazioni a colori a tutta pagina
    Luogo, Editore, data: Treviso, Matteo, 1983
    Collana: Andromeda
    Prezzo: Euro 43,00
    Disponibilità: Limitata

     


    richiedi informazioni



    I TEATRINI DELLA NATIVITÀ
    Il presepe napoletano della tradizione
    di Antonio Barzaghi
    "Il presepe napoletano del ‘700 è un aspetto della scultura italiana nel quale si fondono egregiamente motivi aulici e popolari. Uno spettacolo ricco e maestoso, caratterizzato da una mondanità, da una preziosità e da un’eleganza a volte eccessivi. Un’opera collettiva eseguita col ricorso ad una varietà multiforme di materiali, in cui una fantasia esuberante e un gustosissimo realismo convivono armonica­mente.
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.