Vittorio Viviani

  • I NAPOLETANI - Antonio Ravel

    I_Napoletani_Ravel_pAutore: Antonio Ravel
    Titolo: I Napoletani.
    Sottotitolo: Ritratti.
    Prefazione di Antonio Lubrano
    Descrizione: Edizione in formato 8° (cm 21 x 14); 248 pagine
    Luogo, Editore, data: Roma, Di Renzo, giugno 2006
    Collana: Narrativa
    Prezzo: Euro 14,00
    ISBN: 88-83231503
    Disponibilita': In commercio

     


    richiedi informazioni



    Tutti i figli di Napoli sono accomunati da uno strano sentimento di odio-amore per questa citta' cosi' bella e cosi' contraddittoria. E questo sentimento emerge anche dalla raccolta I Napoletani, una serie di ritratti che lo scomparso Antonio Ravel ha dedicato a quei personaggi che rappresentano un'espressione significativa della citta', in una rubrica pubblicata tra il 1975 e il 1976 su Il Mattino.
  • IL POSTO DI GUARDIA - Vittorio Viviani

    IL POSTO DI GUARDIA - Vittorio VivianiAutore: Vittorio Viviani
    Curatore:
    Titolo: Il posto di guardia
    Romanzo
    Descrizione: Volume in brossura, in formato 8° (cm 21,6 x 13); 320 pagine.
    Luogo, Editore, data: Roma, Neri Pozza, 2022
    Collana: Bloom
    ISBN: 9788854523920
    Prezzo: Euro 18,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    Nella Napoli della fine degli anni ’50, il questurino Crescenzo Falarino termina il suo turno di notte al posto di guardia dell’Ospedale dei Pellegrini e inizia, vagando per la città, un viaggio a ritroso nel tempo alla scoperta della sua colpa.
    Un vagabondare che, fra memoria e realtà, fissa in alcuni luoghi esemplari – Villa Lucia, Palazzo Donn’Anna, il parco Grifeo, il bar Gambrinus – le coordinate mitologiche della città.

    Il romanzo è costruito come un alternarsi di ricordi personali e di vicende evocate che, affastellandosi nell’arco di un solo giorno, coprono vent’anni fra Napoli e la Sicilia.
    Uomo senza qualità, ma ineluttabilmente impregnato di un astratto senso del dovere, Crescenzo intraprende questo errare nel tempo come un’indagine di polizia, alla ricerca di una verità processuale che non può esistere.
    È il racconto di una umanità incapace di redenzione, di personaggi densi, con storie intrecciate che appassionano il lettore. Un testimone di quegli anni potrebbe riconoscere in alcuni personaggi figure realmente esistite, ma, fondamentalmente, questo non è un romanzo a chiave. È il racconto di una umanità densa, di personaggi che si muovono nel vuoto di un nuovo tempo. Sul bordo di una modernità degradata e sfuggente.
  • LA DANZA SUL VUOTO - Vittorio Viviani

    LA DANZA SUL VUOTO - Vittorio VivianiAutore: Vittorio Viviani
    Curatore:
    Titolo: La danza sul vuoto
    Romanzo
    Descrizione: Volume con copertina rigida, con sovracoperta, di cm 21,5 x 14; 434(1) pagine; sovracoperta con piccoli strappi; tagli e pagine lievemente ingialliti, con piccole fioriture sul taglio superiore; legatura salda
    Luogo, Editore, data: Milano, Rizzoli, 1962
    Collana: 
    ISBN: 
    Condizioni: ottime
    Prezzo: Euro 10,00
    Note: Prima edizione
    Disponibilità: 1 esemplare

     


    richiedi informazioni


    Il fidanzamento interrotto tra una ballerina uno studente universitario, le vicende quotidiane di una povera famiglia di artisti, l'interno di una casa napoletana "sopra Toledo" in una giornata di ottobre del 1951: Ecco l'avvio e il nucleo quasi casuale di questo romanzo patetico e crudele, ottimistico e grottesco,
  • STORIA DEL TEATRO NAPOLETANO - Vittorio Viviani

    Storia_del_Teatro_NapoletanoAutore: Vittorio Viviani
    Titolo: Storia del Teatro Napoletano
    Presentazione di Roberto De Simone.
    Descrizione: Volume rilegato, con sovraccoperta, in formato 8° (cm 25 x 17); 869 pagine; 32 illustrazioni in b/n e 12 a colori, fuori testo.
    Luogo, Editore, data: Napoli, Guida, 1992
    Prezzo: Euro 50,00
    ISBN: 88-7835-156-3
    Disponibilita': 2 copie disponibili

     


    richiedi informazioni

    Tra la fine dell'Ottocento e l'intero Novecento, il susseguirsi di due straordinarie generazioni di drammaturghi (Scarpetta, Di Giacomo, Bracco, Viviani, Eduardo) ha posto all'attenzione della cultura e del pubblico la singolare altezza drammaturgica del teatro napoletano.
    I tratti propri della drammaturgia napoletana non sono tuttavia mai stati interrogati se non in quest'opera di Vittorio Viviani.
    Il libro ricostruisce il filo unitario del teatro napoletano e del suo archetipo: il personaggio comico e tragico insieme, deriso da tutti per la sua stoltezza, e sovente incarnato, ma non solo, nella maschera di Pulcinella.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.