Luigi Alonzi

  • lettere john acton luigi alonziCuratore: Luigi Alonzi
    Titolo: Lettere di John Acton, Ferdinando di Borbone e Maria Carolina d'Asburgo-Lorena a Francesco Maria Statella
    Sottotitolo: (Luglio 1800-Dicembre 1801)
    Descrizione: Volume in formato 8°; 412 pagine.
    Luogo, Editore, data: Soveria Mannelli (CZ), Rubbettino, 2015
    Collana: Collezione di studi meridionali
    ISBN: 9788849844597
    Prezzo: Euro 21,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    La pubblicazione della prima parte del carteggio Lettere di John Acton, Ferdinando Borbone e Maria Carolina d'Asburgo Lorena (ottobre 1799-giugno 1800), a cura e con introduzione di Luigi Alonzi, (Rubbettino 2013), ha permesso di valutare sotto molteplici aspetti la situazione del Regno di Napoli e le difficoltà incontrate dal Luogotenente e Capitan generale, Francesco Maria Statella, chiamato a sostituire il cardinale Fabrizio Ruffo; questa seconda parte permette ora di misurare ancora più in profondità il dramma vissuto dal Mezzogiorno d'Italia dopo la battaglia di Marengo

  • lettere john acton luigi alonziCuratore: Luigi Alonzi
    Titolo: Lettere di John Acton, Ferdinando di Borbone e Maria Carolina d'Asburgo-Lorena a Francesco Maria Statella
    Sottotitolo: (Ottobre 1799 - Giugno1800)
    Descrizione: Volume in formato 8°; 398 pagine.
    Luogo, Editore, data: Soveria Mannelli (CZ), Rubbettino, 2013
    Collana: Collezione di studi meridionali
    ISBN: 9788849836783
    Prezzo: Euro 21,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni



    Il bicentenario della Repubblica napoletana del 1799 ed il 150° anniversario dell’Unità d’Italia sono stati caratterizzati da una vivace e spesso colorita serie di pubblicazioni e di manifestazioni, che hanno avuto lo scopo di riabilitare l’immagine della monarchia borbonica e di mettere in discussione le modalità del processo unitario.
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.