Giorgio Vasari

  • Marco_Cardisco_Giorgio_Vasari_pCuratore: Riccardo Naldi
    Titolo: Marco Cardisco, Giorgio Vasari.
    Sottotitolo: Pittura, umanesimo religioso, immagini di culto.
    Descrizione: Edizione in formato 4° (cm 30 x 24); 158 pagine; 41 illustrazioni in b/n e a colori, di cui 5 a tutta pagina.
    Luogo, Editore, data: Napoli, arte'm, settembre 2009
    Collana: Universita' degli Studi di Napoli "L'Orientale". Quaderni del Dipartimento di Filosofia e Politica. Studi di Storia dell'Arte. N. 2
    ISBN: 9788856900491
    Prezzo: Euro 33,00
    Disponibilita': In commercio

     


    richiedi informazioni

     

    La ricostruzione documentaria, cronologica, storica, iconologica e iconografica di opere capitali dei due artisti a Napoli - il polittico smembrato di Sessa Aurunca e il polittico di Sant'Agostino alla Zecca di Marco Cardisco, la disputa di Sant'Agostino ora al Museo di Capodimonte, e il crocifisso di San Giovanni a Carbonara di Giorgio Vasari -, e della trama di relazioni con le relative committenze, rivela caratteri nuovi, poco indagati, della cultura figurativa del cinquecento italiano.

  • vasari_a_napoliCuratrice: Ida Maietta
    Titolo: Vasari a Napoli.
    Sottotitolo: I dipinti riscoperti di San Giovanni a Carbonara. Il restauro, gli studi, le indagini.
    Presentazioni di Lorenza Mochi Onori, Clara Tucci, Leonardo Impegno
    Testi di Pierluigi Leone de Castris, Ida Maietta, Claudio Falcucci, Erika Izzi, Claudia Maura, Bruno Tatafiore
    Descrizione: Volume in 8° (cm 28 x 24); 80 pagine; illustrazioni a colori ed in b/n
    Luogo, Editore, data: Pozzuoli (NA), Paparo, giugno 2010
    ISBN: 9788897083108
    Prezzo: Euro 20,00
    Disponibilita': In commercio

     


    richiedi informazioni


    Giorgio Vasari, illustre artista del Cinquecento, giunse a Napoli nel 1544, per eseguire affreschi e dipinti per il Refettorio - poi Sagrestia - della chiesa di Monteoliveto (oggi conosciuta anche come Sant'Anna dei Lombardi).
    Il 18 settembre del 1545, quando era ancora a Napoli, gli furono poi commissionati sedici dipinti per la Sagrestia - poi Cappella dei Caracciolo di Sant'Eramo - della chiesa di San Giovanni a Carbonara.
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.