Filatelia

  • i francobolli del regno di napoli emilio dienaAutore: Emilio Diena
    Titolo: I francobolli del Regno di Napoli e i due provvisori da mezzo tornese del 1860.
    Sottotitolo: 150 anni fa i primi francobolli napoletani
    Prefazione di Enzo Diena
    Seconda edizione
    Descrizione: Edizione in formato 17 x 24; pagine 312; 325 ill. b/n; brossura.
    Luogo, Editore, Data: Vaccari, 2008
    ISBN: 978-88-85335-93-6 9788885335936
    Collana: I Ritrovati
    Prezzo: Euro 40,00
    Disponibilità: Limitata

     


    richiedi informazioni



    Nel 1858 i primi francobolli napoletani, e in occasione del 150° anniversario viene riproposto lo studio di Emilio Diena sui francobolli del Regno di Napoli. La monografia, pubblicata prima a puntate nella rivista "Il Corriere Filatelico" tra il 1929 ed il 1931, e subito dopo, nel 1932, in volume, è giustamente considerata come il capolavoro di Emilio Diena.
  • storia_postale_prefilatelicaAutore: Michele Naclerio
    Titolo: Storia postale prefilatelica del Distretto di Castellammare di Stabia e dei Circondari della Provincia di Napoli. Bolli postali di Castellammare di Stabia
    Descrizione: Volume con sovraccoperta illustrata, in formato 8° (cm 24 x 17); 192 pagine; moltissime illustrazioni a colori. Pubblicazione a tiratura limitata: 999 copie numerate a mano e firmate dall'autore
    Luogo, Editore, data: Castellammare di Stabia (NA), Nicola Longobardi, 2004
    ISBN: 8880901931
    Prezzo: Euro 50,00
    Disponibilita': Limitata

     


    richiedi informazioni

    Molti sono i collezionisti di  francobolli ma pochi quelli che curano la storia postale prefilatelica, cioè prima della loro introduzione, avvenuta in Inghilterra il 6 maggio 1840. In Italia, i francobolli vennero introdotti prima nel Regno Lombardo-Veneto, il 1 giugno 1850, e poi nel Regno di Sardegna il 1 gennaio I851. Nel Regno delle Due Sicilie questo evento si verifìcò il 1 gennaio 1858 per i "domini al di qua del Faro", e il 1 gennaio 1859 per i "domini al di là del Faro". Fino alle suddette date, le lettere viaggiavano senza francobolli e questo studio tratta del servizio postale di quel periodo, eccetto Castellammare di Stabia che è seguita anche nel periodo filatelico, fino alla prima metà del 1900.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.