Diletta D'Andrea

Diletta D’Andrea, dottore di ricerca in Storia del repubblicanesimo e del costituzionalismo, collabora con la cattedra di Storia moderna della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Messina. Le sue ricerche sono orientate prevalentemente verso l’analisi delle relazioni politiche, economiche e culturali tra Gran Bretagna e Sicilia nel XVIII e XIX secolo. Tra i suoi lavori, Gould Francis Leckie and the ‘insular strategy’ of Great Britain in the Mediterraean, 1800_1815, in «Journal of Mediterranean Studies», vol. 16, 1/2, 2006; «If Sicily should become a British Island». Sicilia e Gran Bretagna in età rivoluzionaria e napoleonica, Messina 2007; Nel «decennio inglese » 1806_1815. La Sicilia nella politica britannica dai «Talenti» a Bentinck, Soveria Mannelli 2008.
  • GOULD FRANCIS LECKIE E LA SICILIA. 1801-1818 - Diletta D’Andrea

    gould_francis_leckieAutore: Diletta D’Andrea
    Titolo: Gould Francis Leckie e la Sicilia, 1801-1818
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 22,5 x 14,5); 358 pagine
    Luogo, Editore, data: Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, gennaio 2012
    Collana: Storia , Economia e Società
    ISBN: 9788849522402
    Prezzo: Euro 45,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    All’inizio dell’Ottocento, nel particolare contesto rappresentato dal conflitto anglo-francese che nel Mediterraneo ebbe uno dei suoi teatri principali, l’Esquire inglese Gould Francis Leckie decise di trasferire il centro della propria vita e dei propri affari in Sicilia. Nell’isola che, in quel periodo, accoglieva re Ferdinando IV di Borbone e la sua corte, fuggiti da Napoli dopo gli eventi del 1798 - 1799, Leckie si stabilì per circa sette anni per realizzare, con cospicui investimenti economici, i suoi ‘vasti e lontani progetti’ imprenditoriali, svolgendo al contempo un fondamentale ruolo di intelligence al servizio dei rappresentati in loco del suo governo nazionale.
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.