Carolina De Falco

Carolina De Falco (Milano 1964), architetto, dottore di ricerca in Storia e Critica dell'Architettura, presso la Facoltà di Architettura dell'Università Federico II di Napoli, insegna Storia dell'Architettura presso la Facoltà di Ingegneria della Seconda Università di Napoli. Ha partecipato con interventi a Convegni Internazionali e suoi contributi sono apparsi su volumi collettivi e riviste specializzate, tra cui «Napoli nobilissima». Ha pubblicato, con A. Gambardella, Avena architetto, Napoli 1991.
  • case ina e luoghi urbani carolina de falcoAutore: Carolina De Falco
    Titolo: Case INA e luoghi urbani
    Sottotitolo: Storia dell'espansione occidentale di Napoli
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 22 x 22); 109 pagine; illustrazioni a colori ed in b/n; peso: Kg 0,45
    Luogo, Editore, data: Napoli,CLEAN, 2018
    Collana: Napoli e la Campania
    ISBN: 888497657X - EAN: 9788884976574
    Prezzo: Euro 15,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni



    Nel secondo dopoguerra la città si amplia notevolmente per la costruzione delle case popolari. Se la periferia è spesso associata a emarginazione e dequalificazione, i documenti e i disegni di progetto rinvenuti ne raccontano la storia da un differente punto di vista.

  • giuseppe astarita architetto napoletano carolina de falcoAutore: Carolina De Falco
    Titolo: Giuseppe Astarita
    Sottotitolo: Architetto napoletano. 1707 – 1775
    Prefazione di Alfonso Gambardella
    Descrizione: Volume in formato 8°; 149 illustrazioni in b/n; pagine XIV - 290
    Luogo, Editore, Data: Napoli, E. S. I., 1999
    Collana: Luoghi e Palazzi. N. 8
    ISBN: 8881147998
    Prezzo: Euro 26,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    La ricerca indaga l'opera dell'architetto e regio ingegnere napoletano Giuseppe Astarita, allievo di Vaccaro e collaboratore di Sanfelice, all'interno delle problematiche legate alla trasformazione del linguaggio dell'architettura barocca nel Settecento, nel periodo in cui operano, a Napoli, Fuga e Vanvitelli.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.