Carmen Covito

  • il_processo_di_giusta_carmen_covitoAutore: Carmen Covito
    Titolo: Il processo di Giusta
    Romanzo
    Descrizione: Volume in formato 8°; 83 pagine
    Luogo, Editore, data: Siena, Barbera, giugno 2013
    Collana: Short
    ISBN: 9788878995796
    Disponibilità: No

     


    richiedi informazioni

     
    Dopo aver raccontato i timori, le speranze e gli ardori delle donne pompeiane, Carmen Covito fa rivivere un celebre caso giudiziario emerso dagli scavi della seconda città sepolta dall'eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. Siamo a Ercolano: sulla splendida terrazza dell'area sacra, affacciata sul mare e sulla spiaggia, la pompeiana Vibia Tirrena assiste alla celebrazione del matrimonio di sua figlia Gemina con un bravo ragazzo ercolanese. Già si alzano le voci che lanciano l'augurio rituale "Felicità!", già ci si sta preparando per andare al banchetto di nozze, ma qualcuno tra la folla degli invitati non si sente per nulla felice. E sceglie di dimostrarlo con un gesto estremo
  • le_ragazze_di_pompeiAutore: Carmen Covito
    Titolo: Le ragazze di Pompei
    Romanzo
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 21 x 14); 224 pagine
    Luogo, Editore, data: Siena, Barbera, 2012
    Collana: Centocinquanta
    ISBN: 9788878995093
    Disponibilita': No

     


    richiedi informazioni



    Le ragazze di Pompei è un Satyricon al femminile. Ambientato nella stessa epoca neroniana del capolavoro di Petronio e ritrovato per frammenti in un codice molto opportunamente semicarbonizzato, racconta in prima persona le avventure che poteva avere una donna di quel tempo. Vibia Tirrena, figlia di un libraio e moglie di un pittore, epicurea quanto basta per insegnare filosofia alle ragazze di buona famiglia nella speranza che non smettano di comprare papiri dopo sposate, vive nella Pompei terremotata del 63 d.C., quotidianamente alle prese con lavori non pagati, estetiste che impazziscono per le notizie dalla corte imperiale, bottegai intrallazzatori e ricche zie politicanti, attori debitamente equivoci e, di passaggio, una Vestale fuggitiva. Gli antichi hanno molte più cose in comune con noi di quel che si crede!
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.