Bianca De Divitiis

  • Architettura_e_Committenza_pAutore: Bianca De Divitiis
    Titolo: Architettura e committenza nella Napoli del Quattrocento.
    Descrizione: Edizione in formato 8° (cm 22 x 17); 222 pagine; 119 illustrazioni in b/n nel testo
    Luogo, Editore, data: Venezia, Marsilio, marzo 2007
    ISBN: 978-88-31791083
    Disponibilita': No

     


    richiedi informazioni

    Durante il Quattrocento anche a Napoli come a Firenze, Roma, Genova e Venezia, esisteva un'élite urbana che, pur partendo da basi economiche differenti, metteva tra i primi posti dei propri consumi la commissione di arte e architettura, intese come conspicuous consumption. In particolare, esistono alcune architetture risalenti a questo periodo riconducibili alla famiglia Carafa, come il palazzo di Diomede Carafa e la cappella del Succorpo di Oliviero Carafa, che risultano innovative, rispetto non solo al contesto napoletano, ma anche all'intero panorama architettonico.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.