Antonio Nazzaro

Antonio Nazzaro, storico del Vesuvio, è stato ricercatore dell’Osservatorio Vesuviano ed è socio della International Commisssion on the History of Geological Sciences (INHIGEO).
Ha studiato il rapporto tra eruzioni e struttura del Vesuvio con particolare riguardo all’ eruzione del 1631, indagandone i fenomeni precursori a lungo termine e ricostruendo il conseguente collasso del Gran Cono: Il Vesuvio, storia eruttiva e teorie vulcanologiche, 20012; Implicazioni di una ermeneutica delle fonti vesuviane sull’eruzione del 1631, in: Napoli e il Gigante (a cura di R.Casapullo), 2014.
Si è interessato inoltre degli aspetti socio-antropologici del rischio vulcanico, mutato in emergenza come tutti i rischi di cui si trascura o si preferisce evitare la prevenzione (Il rischio Vesuvio, storia e geodiversità di un vulcano, 2009), di storia della sismologia, dei musei naturalistici e di divulgazione scientifica. Argomento di questo libro è invece la geografia geologica.
Attualmente, vive a Pozzuoli, la splendida terra che fa da pendant sulle rive occidentali del Golfo di Partenope al maestoso Vesuvio.
  • Il_Rischio_Vesuvio_pAutore: Antonio Nazzaro
    Titolo: II rischio Vesuvio
    Sottotitolo: Storia e geodiversita' di un vulcano
    Descrizione: Edizione in formato 8°; 176 pagine.
    Luogo, Editore, data: Napoli, Guida, novembre 2009
    Collana: Prima Pagina, diretta da Giuseppe Galasso
    ISBN: 97888 60426482
    Disponibilita': No

     


    richiedi informazioni

     

    In questo libro sono sviluppati in una prospettiva storica i problemi del rischio vulcanico vesuviano, emblema dei rischi che avvolgono l'umanita' in una sorta di camicia di Nesso dalla quale cerca di liberarsi attraverso una pervasiva cultura dell'emergenza. Assieme alla storia eruttiva del Vesuvio sono poi riportati inediti fenomeni precursori dell'eruzione del 1631, e vengono messe in rilievo le reazioni all'attivita' eruttiva

  • il vesuvio antonio nazzaroAutore: Antonio Nazzaro.
    Titolo: Il Vesuvio.
    Sottotitolo: Storia eruttiva e teorie vulcanologiche.
    Descrizione: Volume in 8° (cm 24,5 x 19); pp. 368; 54 figure di cui 3 a colori.
    Luogo, Editore, data: Napoli, Liguori, 2000
    Collana: Geofisica dell'ambiente e del territorio
    ISBN: 9788820725440
    Prezzo: Euro 49,50
    Disonibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni



    Il Vesuvio raccontato da un vulcanologo. Tutte le sue eruzioni descritte con grande dettaglio. Un inedito Vesuvio com'era prima dell'eruzione dei 79 d.C. in un affresco pompeiano. L'evoluzione della forma del vulcano. La storia delle idee riguardanti l'attivita' vulcanica. Le motivazioni degli insediamenti umani e la storia dei rischio. Storia, tecniche e problematiche della sorveglianza vulcanica. Uno spaccato della Napoli scientifica dal '600 all' '800. Un volume tra Vulcanologia e Storia della Geologia, utilissimo anche allo storico della Scienza, all'Antropologo culturale ed al cultore di Storia Patria.
  • irpinia ombelico d italia antonio nazzaroAutore: Antonio Nazzaro
    Titolo: Irpinia ombelico d’Italia
    Sottotitolo: Geografia geologica-territori-itinerari
    Descrizione: Volume in formato 16° (cm 19,5 x 13); 190 pagine.
    Luogo, Editore, data: Napoli, Giannini, 2017
    Collana: 
    ISBN: 9788874318728
    Prezzo: Euro 22,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    All’altezza del 41° parallelo l’Irpinia attraversa l’Appennino compresa tra due vulcani, il Vulture e il Vesuvio. All’incanto delle marine che tanto affascinano il turista isolan-costiero, questo libro contrappone un entroterra sconosciuto, figlio di altri antichi mari, che hanno lasciato i loro fondali pietrificati nelle colline e nelle montagne di un paesaggio che va innanzitutto connotato per la sua intrinseca matrice geologica.
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.