Andrea De Leone

  • ANDREA DE LEONE (NAPOLI 1610-1685). . Un saggio di ricostruzione. Cataloghi dei dipinti e dei disegni - Miriam Di Penta

    andrea de leone miriam de pentaAutore: Miriam Di Penta
    Titolo: Andrea De Leone (Napoli 1610-1685)
    Sottotitolo: Un saggio di ricostruzione. Cataloghi dei dipinti e dei disegni
    Descrizione: Volume in formato 4°; 208 pagine; 130 illustrazioni a colori; peso: Kg 1,00
    Luogo, Editore, data: Roma, De Luca Editori d'arte, 2016
    ISBN: 88-6557-226-4 - EAN: 9788865572269
    Prezzo: Euro 60,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    Saggio monografico di Miriam Di Penta sul pittore napoletano Andrea De Leone e primo ampio catalogo ragionato dei disegni e dei dipinti. Il libro analizza la camaleontica personalità dell’artista napoletano non solo nel più noto ruolo di specialista di battaglie, ma anche nel confronto e nel dialogo con l’ambiente romano durante il Regno di Papa Urbano VIII (1623-1644); Andrea De Leone era un grande amico di Salvator Rosa.

  • ANDREA DE LIONE. Insigne battaglista e maestro di scene bucoliche - Achille della Ragione

    andrea_de_lione achille della ragioneAutore: Achille della Ragione
    Titolo: Andrea de Lione
    Sottotitolo: Insigne battaglista e maestro di scene bucoliche
    Descrizione: Volume in formato 4° (cm 29,5 x 21); 108 pagine; 99 illustrazioni a colori e 116 in b/n
    Luogo, Editore, data: Napoli, Edizioni Napoli Arte, giugno 2011
    Disponibilita': NO

     


    richiedi informazioni

    Il libro restituisce ad Andrea De Lione la giusta collocazione nel panorama artistico napoletano del Seicento e lo pone alla pari del suo maestro Aniello Falcone, sotto il cui nome sono passate a lungo le sue battaglie.
    Insigne battaglista, ma anche maestro di scene bucoliche, come lo definì Soria, ispirato agli esempi del Castiglione e del Poussin ed in grado di realizzare composizioni dai colori brillanti e dal vivace dinamismo.
    Al Grechetto va ricondotta l’atmosfera preziosa e delicata in cui sono campiti e messi insieme i colori, inseguendo un gusto raffinato, mentre al francese si deve l’impostazione classica e severamente di profilo dei volti, oltre all’impaginazione ed al paesaggio idealizzato degli sfondi.
    Un capitolo importante è costituito dai dipinti con soggetti diversi dalle battaglie e dalle scene bucoliche, dove viene discussa, al fianco di quadri famosi come il Ritratto di Masaniello, la controversa ipotesi del De Lione pittore di natura morta, aggiungendo altri tasselli e nuovi elementi per dirimere la questione.

  • I PITTORI DEL DISSENSO. Giovanni Benedetto Castiglione, Andrea de Leone, Pier Francesco Mola, Pietro Testa, Salvator Rosa - Stefan Albi

    libreria neapolisCuratore: Stefan Albi
    Titolo: I pittori del dissenso
    Sottotitolo: Giovanni Benedetto Castiglione, Andrea de Leone, Pier Francesco Mola, Pietro Testa, Salvator Rosa
    Descrizione: Volume in formato 8° (cm 28 x 24); 288 pagine;  illustrazioni a colori ed in b/n
    Luogo, Editore, data: Roma, Editoriale Artemide
    Collana: Arte e cataloghi
    ISBN: 9788875751951
    Prezzo: Euro 50,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni

    Giovanni Benedetto Castiglione, Grechetto (Genova, 23 marzo 1609 - Mantova, 5 maggio 1664); Andrea de Leone (Napoli, 1610 - Napoli, 1685); Pier Francesco Mola (Coldrerio, 9 febbraio 1612 - Roma, 13 maggio 1666); Pietro Testa (Lucca 1611 - Roma 1650); Salvator Rosa (Napoli 1615 - Roma 1673).

    I cinque artisti presi in esame in questo volume sono tra le personalità più originali del Seicento, il secolo del Barocco. Gli apporti artistici, a volte rivoluzionari, di questi autori vengono studiati da una schiera di storici dell'arte che da anni esplora il loro contributo e il loro apporto creativo nelle singole parabole di vita e di opere spesso fuori dagli schemi prevalenti

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.