IL TEATRO DI PEPPINO DE FILIPPO


Titolo: Il guardiano (di Harold Pinter)
(144', b/n, 2 parti, 1976)
Interpreti principali: Peppino De Filippo (un vecchio), Ugo Pagliai (un uomo), Lino Capolicchio (un giovane)
Adattamento e regia di Edmo Fenoglio

Da Pappagone ad Harold Pinter il passo può sembre a prima vista lunghissimo, ma se cxè uno come Peppino De Filippo tutte le distanze si accorciano e, magari, si annullano in nome di unxarte senza limiti nex confini, a cui servono solo un testo e un palcoscenico per dare vita alla grande magia del teatro. Questo Guardiano è in ogni caso il documento di un Peppino assolutamente inedito per lxepoca, e praticamente introvabile nella programmazione televisiva di oggi. Il personaggio è quello di un vecchio barbone che si fa chiamare Pasquale Scognamiglio mentre in realtà si chiama Ciro Ruotolo. Di lui si sa poco a nulla, ma di cosa in fondo si sa veramente molto?! ....... Il Guardiano fu rappresentato per la prima volta nel 1960 allxArts Theatre di Londra. Tra i suoi interpreti inglesi più famosi: Alan Bates, protagonista anche di una trasposizione cinematografica nel 1963, Donald Pleasance e Robert Shaw.

Con la collaborazione artistica di Luigi De Filippo.

Al momento non disponibile

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.