COMMENDATOR NINO TARANTO

Comm_Nino_Taranto_pTitolo: Commendator Nino Taranto
Autore/i: Vari
Interprete: Nino Taranto
Produzione: Rai Trade
Anno di produzione: 2007
Disponibilità: No 

Un doppio DVD che documenta tutte le più celebri apparizioni di NINO TARANTO in televisione (dvd 1) e in teatro (dvd 2). Canzoni e sketch, provenienti dalle preziosissime teche della RAI, delle apparizioni di Taranto in shows quali UN DUE TRE, SENZA RETE e MILLELUCI e TARANTO STORY e un'antologia di brani teatrali, dalla fine degli anni 50 fino alle ultime apparizioni del grande comico napoletano.
Un'estate, l'estate del 1933 (o '34: i ricordi del Commendatore non sono esattissimi, su questo punto), gli Autori Associati lo invitano a partecipare alla Piedigrotta, e in platea chi c'è? C'è quel tale impresario della Sala Umberto, Volfango, che qualche anno prima gli ha consigliato di crescere, e che stavolta lo trova talmente cresciuto da ingaggiarlo, finalmente, per Roma. Roma, cioè il traguardo.

Da quel momento Taranto prese ad avanzare a passo di carica verso la celebrità. Entrava in compagnia con Anna Fougez.
Debuttava nel cinema con due film: "Nonna felicità" con la Galli e "L'ha fatto una signora" con Alida Valli. Entrava nella rivista per la porta principale, facendo compagnia con Tecla Scarano, e portando al successo il primo copione di Mario Mangini.

In campo musicale, legava il suo nome per lo meno a quattro best-sellers, che del resto resistono all'usura del tempo dopo trent'anni: "Ciccio formaggio", "Zazà", "Agata", "Carlo Mazza", quattro esemplari insuperabili di grottesco, quattro gioielli di comicità, di ironia, di bonaria e maliziosa napoletanità. La guerra interruppe fino a un certo punto la marcia.

Taranto era già diventato l'interprete acclamatissimo delle riviste di Nelli e Magini, quando i bombardamenti gli distrussero la casa che "si era fatta" ai Tribunali e lo costrinsero a ricominciare praticamente da capo.
La rivista lo vide sulla cresta dell'onda fino al 1965, quando chiuse con "Il terrone corre sul filo". Quell'anno, c'erano su piazza ben 14 compagnie che facevano lo stesso genere di spettacolo, ripetevano la stessa formula e rimasticavano le stesse battute intorno agli stessi personaggi politici.
L'infallibile istinto suggerì a Taranto di cambiare rotta. Era il 1956: Armando Curcio aveva scritto per lui un copione molto divertente, "Lo strano caso di Salvatore Cecere" e "L'Alfieri" di Torino tenne a battesimo l'ultima incarnazione dell'ex sarto di Forcella, rivelando una maturità, una profondità di sentimento, una misura dell'attore che parvero stupefacenti nell'interprete di tante canzoni scapigliate e di tanti sketch esilaranti.

Quella prova doveva ripetersi, moltiplicata per cento, nelle commedie ben più impegnate che Tarante avrebbe messo in scena negli anni successivi, prima riscoprendo dopo vent'anni il repertorio di Viviani con "L'ultimo scugnizzo", quindi inventando con l'aiuto di Belisario Randone con Marotta teatrale che ebbe ben poco da invidiare al Marotta narratore ("Il califfo Esposito", "Bello di papà", "Vado per vedove").

Tutto ciò egli lo racconta con serenità, con distacco, con l'indifferenza che ogni figlio di mamma napoletana prova per il denaro, anche quando fa i salti mortali per guadagnarlo. Queste signore distinto e tranquillo che sembra un generale o un ammiraglio in borghese, in realtà si diverte solo quando recita. Il bello è che si divertono anche gli altri, moltissimo.
Antonio Ghirelli
Tratto da: Nino Taranto "Autobiografia di un Signore del Palcoscenico , Rai Eri 2008


Indice del dvd 1 "Televisione":
Come è bello dir di si
Il bell'addormentato
Pistol packin' mama
Il popolo che applaude
Tra moglie e marito
Nun tuccammo stu tasto
Jett' 'o bbeleno
Edipo re
Ho comprato la caccavella
Datemi Elisabetta
Scio' scio'
Canzone 'mbriaca
O guappo 'nnammurato
Il bel Ciccillo
I due amici
Agata!
La pansè
Come son nervoso
Dove sta Zazà
Carmnè... Carmilù... Carmenella!

Indice del dvd 2 "Teatro":
Il novelliere: la Napoli di Salvatore Di Giacomo
I papà nascono negli armadi
Vetturini da nolo
Bello di papà
Caviale e lenticchie
Virata di bordo
L'imbroglione onesto
Morte di Carnevale
La fucilazione di Pulcinella

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.