CUMA. STORIA ED ARCHEOLOGIA DI UN TERRITORIO - VALORI DI NAPOLI

VdN-CumapTitolo: Cuma. Storia ed archeologia di un territorio.
Collana: Valori di Napoli
Autore del testo: Paolo Caputo
Consulenza: Ferdinando Creta
DVD interattivo (italiano, inglese, tedesco) di 45 minuti
Produzione: Napoli, Pubblicomit
Prezzo: Euro 15,90

Un viaggio in una regione dove il confine tra mito, storia e leggenda è spesso incerto, ma dove malgrado l'onta del tempo, la suprema bellezza dei luoghi visitati può ancora perpetrare le suggestioni di trovarsi in una 'terra incantata'.
Questo numero costituisce una visita particolareggiata e di ampio respiro su uno dei siti archeologici più importanti della Campania.
E questo video, arricchito dalle suggestioni delle viste d'insieme che soltanto le riprese aeree possono consentire, offre un'analisi puntuale degli eventi che portarono Cuma dalla fondazione nel 730 a.C., ai massimi splendori sotto Augusto e la decadenza nel V e VI secolo d.C, fino alla sua completa distruzione, nel 1207, quando ormai si era trasformata in un covo di predoni e pirati.

Indice degli argomenti:
- Introduzione - La fondazione di Cuma - La Necropoli - L'espansione greca - Il Santuario di Apollo - Il conflitto con gli Etruschi - L'Età Sannitica - L'Antro della Sibilla - Lo sviluppo urbano - La romanizzazione di Cuma - L'Anfiteatro - Il Foro - Il potenziamento strategicodell'area flegrea - Le ville residenziali - Il tempio di Apollo - Il tempio di Giove - Il tempio con Portico - La Masseria del Gigante - Il Capitolium - Le Terme del Foro - La decadenza di Cuma - L'abbandono della città - La trasformazione dei templi - La ricostruzione - La distruzione.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.