PANORAMA DELLE SCENE POPOLARI DI NAPOLI, 1832 - Karl Jakob Lindstrom

PanoramaScenePopolariAutore: Karl Jakob Lindstrom
Titolo: Panorama delle scene popolari di Napoli, 1832...
Descrizione: 18 riproduzioni a colori su cartoncino pesante di incisioni acquarellate del 1832, (ES. SEGNATO S.Q.VI.L.98 DELLA BIBLIOTECA NAZIONALE DI NAPOLI), per gentile concessione del Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali..
Dimensioni: cm. 60 x 24.
Luogo, Editore, anno: Napoli, Elio De Rosa, 2001
Disponibilità: No

TAVOLE:
1. TAVOLA DI APERTURA (sopra riprodotta) - 2. STRADA DEL MOLO - 3. LARGO SAN FERDINANDO - 4. LARGO DEL CASTELLO - 5. TOLEDO A SANTA BRIGIDA - 6. REGGIA POSTA - 7. PIAZZA MEDINA - 8. TOLEDO IN UNA GIORNATA DI PIOGGIA - 9. CARMINE - 10. PIETRA DEL PESCE - 11. TOLEDO A SANTO SPIRITO - 12. MOLO - 13. MARINA - 14. IMMACOLATELLA - 15. RIVIERA - 16. STRADA MONTEOLIVETO - 17. STRADA DEL CARMINE - 18. PORTO

Finalmente alcune vivacissime scene di vita napoletana, nelle quali l'oleografia retorica che attraversa le recenti memorie della nostra citta', cede il passo ad una avvincente verve narrativa carica di ironia e di umorismo. Sono tratte dal Panorama delle Scene Popolari di Napoli di Karl Jakob Lindstrom, raccolta di incisioni acquerellate impresse nel 1832 su un cartoncino denso e pesante il cui formato oblungo consente un dipanato sviluppo narrativo: vere e proprie strips nelle quali si sviluppano i luoghi della Napoli ottocentesca, come il Molo e Via Toledo, il Largo del Castello e la Strada di Monteoliveto, il Largo San Ferdinando e il Carmine, spazi lungo i quali si raccolgono a gruppi gli attori di una quotidianita' affollata di eleganti signori e di popolani, impettiti militari e acchittate dame, di venditori ambulanti e mestieranti di strada, austeri preti e scanzonati scugnizzi, affaticati pescatori e sfaccendati giocatori di morra. Tra i motivi dominanti, anche allora, il traffico cittadino, la folla, il rumore che sembra percepirsi dalle immagini, la convivenza convulsa e promiscua di attivita' e di personaggi, di lavori e di divertimenti, di alacrita' e di ozio e con essi tutto il repertorio della napoletanita': il mare e i pescatori, le grandi galee e le piccole imbarcazioni, il pesante carro trainato dai buoi e l'agilissimo e pericoloso corricolo l'elegante coupé e il massiccio postale per Salerno. E' il grande panorama della vita napoletana vissuta e svolta all'aria aperta, col favore del clima, raccontato in diciotto elegantissime tavole, argute ed eleganti, divertenti e spiritose. Lindstróm riesce a trasmettere la suggestione della densita' abitativa e dell'affollamento, chiudendo le sue scene con un fondale compatto, costituito da fabbricati particolarmente alti tra i quali si apre, talvolta, la fuga prospettica di una strada, oppure negli episodi di vita che si svolgono lungo la costa, adottando una linea d'orizzonte alta che gli consente di mostrare su diversi piani variamente distanti dallo spettatore, il molo, la spiaggia, il mare punteggiato di imbarcazioni e di vele. Per suggerire l'idea della profondita' i colori, brillanti e scintillanti, quasi metallici, in primo piano si sbiadiscono e si attenuano col progressivo allontanarsi dall'occhio di chi guarda. Per chi ama il coinvolgimento emozionale, il racconto arguto, l'ironia e l'autoironia, questa episodica rassegna delle incisioni di Karl Jakob Lindstróm, costituisce certamente lo stimolo per prendere diretto contatto con l'originale per una consultazione tutta da godere nelle sale dei Manoscritti della Biblioteca Nazionale, nelle quali si può di tanto in tanto distogliere lo sguardo dal libro per osservare attraverso le finestre lo stesso panorama che ha suggestionato, divertito e, come si diceva una volta, ispirato l'autore.
Mauro Giancaspro Direttore della Biblioteca Nazionale di Napoli "Vittorio Emanuele III"

-

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.