LA CUCINA ITALIANA. Rivista mensile di cucina fondata da Delia Notari

LA CUCINA ITALIANA. Rivista mensile di cucina fondata da Delia NotariAutore: AA.VV.
Curatore:
Titolo: La cucina italiana
Rivista mensile di cucina, fondata da Delia Notari e diretta da Umberto Notari e successivamente da Fanny Dini
Descrizione: Fascicoli di 32 pagine, riuniti in volumi rilegati con copertine rigide non editoriali, di cm 27 x 20; alcune illustrazioni b/n; copertine leggermente sporche, con segni d'uso e spellature; tagli e pagine ingialliti, con fioriture; legatura salda; testi completamente fruibili
Luogo, Editore, data: Roma, Tipografia del "Giornale d'Italia"
Sono disponibili le seguenti annate:
1934 (dal numero di luglio a dicembre) e 1936 in un solo volume; con indice delle ricette
1935 (annata completa); con indice delle ricette
1937 (annata completa); con indice delle ricette
Condizioni: discrete
Prezzo: Euro 100,00 per le annate 1935 e 1937 (rilegato in unico volume)
Prezzo: Euro 130 per il volume 1934, 1936
Disponibilità: 1 esemplare ad annata

 


richiedi informazioni

Edita a Milano il 15 dicembre 1929 per iniziativa del giornalista e letterato Umberto Notari, su suggerimento della moglie Delia Pavoni che la dirigerà fino alla morte (1935), la rivista nasce innanzi tutto con lo scopo di valorizzare e divulgare le ricette tradizionali dell'arte culinaria italiana, come chiaramente esplicitato dal titolo. Nello stesso tempo, però, vengono anche incoraggiati cambiamenti dietetici nell'alimentazione popolare, proponendo soluzioni gastronomiche molto innovative ed economiche, in linea con il regime del tempo. In ogni numero del mensile compaiono decine di ricette, proposte per la tavola, regole di galateo vecchie e nuove, il tutto impreziosito dalle ricette personali di artisti e scrittori "condite" con racconti e poesie.
È oggi oggetto di collezionismo.

 


richiedi informazioni

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.