SULLA PRESUNTA TOMBA DI DRACULA A NAPOLI - Laura Miriello

SULLA PRESUNTA TOMBA DI DRACULA A NAPOLI - Laura MirielloAutore: Laura Miriello
Curatore:
Titolo: Sulla presunta tomba di Dracula a Napoli
Prefatore: Umberto Franzesei
Descrizione: Volume in brossura, in formato 8°; 126 pagine
Luogo, Editore, data: Napoli, Stamperia del valentino, 2021
Collana: I Polifemi
ISBN: 9788899937713
Condizioni: nuovo
Prezzo: Euro 14,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni

Quasi un decennio addietro hanno preso corpo alcune congetture, basate su una scoperta effettuata da una studentessa durante la preparazione della tesi di laurea: una lastra tombale - peraltro da secoli sotto gli occhi di qualsiasi visitatore del complesso conventuale di Santa Maria la Nova, in Napoli, presentava dei glifi poco comprensibili, quindi suscettibili di diverse interpretazioni.
Una serie di circostanze spinse a ritenere che ci potesse essere un legame tra l’avello e la controversa figura di Vlad Tepes III, il fantomatico Dracula delle storie di Bram Stoker. Al centro del giallo l’iconografia del cimiero in forma di Drago, proprio dell’omonimo Ordine rinascimentale di origine aragonese ma anche del blasone dei Dragulesti, la famiglia di origine dl Vlad l’Impalatore.

A ciò si aggiunge un intricato intreccio di parentele della detta famiglia con nobili napoletani molto in vista, circostanza che sembrerebbe incoraggiare certe conclusioni. In questo breve lavoro Laura Miriello prova a rimettere ordine in una ridda disordinata di ipotesi, e di rintracciare il bandolo, un fil rouge che possa ristabilire certezze sulle verità storiche di questa intricata questione.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.