«IL MARTELLO» di CARLO TRESCA - Concettina Falcone Salvini

«IL MARTELLO» di CARLO TRESCA - Concettina Falcone SalviniAutore: Concettina Falcone Salvini
Curatore:
Titolo: «il Martello» di Carlo Tresca
Sottotitolo:
Descrizione: Volume in formato 8°; 556 pagine; con foto e vignette
Luogo, Editore, data: Casalvelino Scalo (Sa), Galzerano Editore, 2019
Collana: Atti e memorie del popolo
ISBN: 
Prezzo: Euro 25,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni


Il libro, curato con scrupolo, pazienza e passione da Concettina Falcone Salvini di Sulmona, conquistata dalla vita e dalle battaglie politiche e giornalistiche di Carlo Tresca, nato a Sulmona (Aq) il 9 marzo 1879, emigrato negli Stati Uniti, non è la biografia di questo intrepido e coraggioso combattente del proletariato e degli emigranti italo-americani, ma una sorta di autobiografia e di ampia antologia giornalistica , nella quale è lo stesso Tresca a raccontarsi e a tramandarci - attraverso brani dei suoi introvabili e coinvolgenti articoli apparsi su «Il Martello», il settimanale anarchico «di battaglia» che pubblica a New York dal 1917 al 1946 - a volte sconosciuti ma interessanti eventi e fatti politici e sociali del suo tempo, battendosi con coraggio contro il fascismo, lo stalinismo e il franchismo.
La particolarità del giornale stava nel fatto che il direttore, non era solo un giornalista, ma il troublemaker per eccellenza, il più intelligente, agguerrito e seguito tra gli organizzatori sovversivi che avevano infiammato l'America all'epoca dei grandi scioperi. Un mito per i lavoratori.
Tresca pagherà mortalmente la sua ultima battaglia giornalistica contro gli ex fascisti italo-americani divenuti democratici. L'11 febbraio 1943 viene barbaramente ucciso a colpi di pistola da mafiosi americani in una strada di New York.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.