IL LUPANARE DI POMPEI. Sesso, classe e genere ai margini della società romana - Sarah Levin-Richardson

IL LUPANARE DI POMPEI. Sesso, classe e genere ai margini della società romana - Sarah Levin-RichardsonAutore: Sarah Levin-Richardson
Curatore:
Titolo: Il lupanare di Pompei
Sottotitolo: Sesso, classe e genere ai margini della società romana
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 17); 336 pagine.
Luogo, Editore, data: Roma, Carocci, 2020
Collana: Frecce
ISBN: 9788829001095
Prezzo: Euro 28,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni

Il lupanare di Pompei è l’unico edificio dell’antichità a essere stato identificato come tale: Sarah Levin-Richardson ne offre una minuziosa analisi archeologica, epigrafica, artistica e sociale. Una storia non solo della struttura e dei suoi reperti materiali, ma anche delle persone che la frequentavano (e dei loro corpi): prostitute, prostituti, clienti... Scritto con uno stile chiaro e avvincente e accompagnato da un ampio repertorio di illustrazioni, il libro è destinato a diventare una lettura obbligata per quanti siano interessati alla storia delle donne, della schiavitù e della prostituzione nel mondo antico.

Indice

Abbreviazioni
Introduzione
Prostituzione e lupanari nell’antica Roma
Un approccio al lupanare costruito ad hoc
Sinossi

Parte prima
Aspetti materiali

1. L’architettura
Una ricostruzione del lupanare
Confronti architettonici
Piattaforme per attività varie
Linee prospettiche

2. I reperti
Il ritrovamento dei reperti
Le attività
Gli arredi
Un lupanare residenziale?

3. I graffiti
La cultura dei graffiti a Pompei
Un’esperienza multisensoriale
La distribuzione e l’uso degli spazi
Creare dei personaggi
Una bacheca per la comunità

4. Gli affreschi
La cura dell’universo sessuale del lupanare
L’ambiente e l’atmosfera
Status e desiderio
Priapo

5. Il piano superiore
La ricostruzione dell’architettura del piano superiore e dell’ingresso 20
Gli affreschi
Reperti e graffiti
Stabilire funzioni e destinazione d’uso
I rapporti con gli immobili vicini

Parte seconda
Protagonisti

6. I clienti
L’esperienza del potere e del piacere
L’affermazione della virilità
Rapporti personali

7. La prostituzione femminile
Sfruttamento
Un duro lavoro fisico ed emotivo
Crearsi un personaggio
Rivendicare la propria soggettività
Reinquadrare i clienti come oggetti
Le prostitute fra di loro

8. La prostituzione maschile
Invecchiare
Oggetti sessuali
Soggetti
Resistenza

Conclusione

Appendice A. Cronologia degli scavi e dei reperti
Appendice B. I graffiti
Ringraziamenti
Note
Bibliografia
Indice analitico
Index locorum

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.