MATILDE SERAO 1856 - 1927. Mostra bibliografica, fotografica e documentaria

MATILDE SERAO 1856 - 1927. Mostra bibliografica, fotografica e documentariaTitolo: Matilde Serao 1856 - 1927
Sottotitolo: Mostra bibliografica, fotografica e documentaria
Catalogo della mostra allestita presso la Biblioteca Nazionale di Napoli, maggio - ottobre 1977, in occasione del cinquantenario della morte di Matilde Serao
Introduzione di Gianni Infusino
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 23 x 15); 42 pagine.
Luogo, Editore, data: Napoli, Biblioteca Nazionale di Napoli, 1977
Collana: I Quaderni della Biblioteca Nazionale di Napoli. Serie IV. N. 6
Prezzo: Euro 12,00
Disponibilità: 1 esemplare

 


richiedi informazioni


La Mostra bibliografica, documentaria e fotografica, che la Biblioteca Nazionale di Napoli, in occasione del cinquantenario della morte di Matilde Serao, ha allestito nei suoi locali, tende ad illustrare, per quanto è possibile, l'instancabile attività letteraria e giornalistica della scrittrice, inquadrata in un'epoca tra le più ricche e movimentate della vita culturale di Napoli, a cavallo tra due secoli.
Il materiale raccolto è stato diviso in periodi più o meno omogenei, che rispecchiano momenti cruciali della vita della Serao: il primo si riferisce alla giovinezza, fino al trasferimento a Roma, il secondo tratta dell'attività in quella città, del matrimonio con
Scarfoglio e della nascita dei figli; nel terzo i due coniugi ritornano a Napoli, iniziando l'attività giornalistica in comune; il quarto periodo è quello del « Mattino »; nel quinto, infine, il più lungo, la Serao, separatasi da Scarfoglio e dal giornale, lavora in piena indipendenza e senza soste, fino all'ultimo giorno di vita.

La Mostra si inserisce nel ciclo di manifestazioni indette dalla rivista culturale « Quarto Potere », a cura di un Comitato promotore di cui fanno parte gli scrittori Anna Banti, Carlo Bernari, Luigi Compagnone, Antonio Ghirelli, M. G Martin Gistucci, Michele Prisco, i giornalisti Carmine De Luise, Arturo Fratta, Gianni Infusino, Gino Palumbo, Paolo Ricci, Ernesto Tempesta, e inoltre Paul Bedarida, Direttore dell'Istituto Francese e Ferdinando Clemente, Presidente della Fondazione Premio Napoli. Presiede il Comitato, Eduardo De Filippo, che sta preparando per l'occasione uno spettacolo teatrale, hanno concesso la loro adesione le maggiori autorità cittadine e regionali.
L'intero programma, infine, si svolge sotto l'alto patronato del Presidente della Repubblica.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.