LA GUERRA DI MAMMA/DALLA PARTE SBAGLIATA - Gaetana Morgese

LA GUERRA DI MAMMA/DALLA PARTE SBAGLIATA - Gaetana MorgeseAutore: Gaetana Morgese
Titolo: La guerra di mamma/Dalla parte sbagliata
Sottotitolo: Storia della partigiana Maddalena Cerasuolo
Illustrazioni di Tiziana Mastropasqua (Dalla parte sbagliata)
Descrizione: Volume prodotto con Carta Revive Natural, riciclata al 100%, e impresso con Inchiostro Ecologico a base vegetale, in formato 8° (cm 21 x 14); 140 pagine.
Licenza Creative Commons 3.0
Luogo, Editore, data: Napoli, Marotta&Cafiero, 2014
Collana: La città raccontata
ISBN: 9788897883203
Prezzo: Euro 10,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni



La guerra di mamma:
Nel lessico scarno degli storici non si trova traccia dello strazio e della paura di chi, arrivato alla disperazione, riuscì a difendere i propri cari dalla deportazione e la propria città dalla distruzione e dall’essere ridotta in cenere e fango per ordine di Hitler. Durante quelle che sarebbero diventate famose come le Quattro giornate di Napoli, si snoda la vicenda reale di una giovane donna, Maddalena Cerasuolo, che diventa suo malgrado un’eroina. Figlia della protagonista di questa storia, l’autrice ha voluto scrivere quei racconti ascoltati tante volte dalla madre per poter trasmettere e custodire la memoria di un simbolo della Resistenza partenopea.

Dalla parte sbagliata
Il fascismo, con l’adesione alle leggi razziali e l’alleanza col nazismo di Hitler, aveva decretato la sua sconfitta. All’annuncio della sua caduta il 25 luglio 1943, molti napoletani scesero per le strade armati di pietre e presero di mira le sedi fasciste e le aquile, simbolo del regime, furono ridotte in polvere. I napoletani in quella calda serata diedero un primo segnale d’insurrezione. Attraverso gli occhi del protagonista, l’autrice descrive la sofferenza della gente e tutto ciò che fu costretta a subire in quel lungo maledetto 1943. Un racconto basato sulle testimonianze autentiche di chi ha vissuto l’orrore di quei momenti, con lo scopo di dar voce a chi non ne ha avuta.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.