Bruno Pezone - ARCANA TEMPORIS

arcana_Temporis_pAutore: Bruno Pezone
Titolo: Arcana Temporis.
Sottotitolo: Storie stregate dell'Agro Aversano.
Racconti.
Prefazione di Gianfranco De Turris.
Descrizione: Edizione in formato 16° (cm 17 x 12); 158 pagine.
Luogo, Editore, data: Larcher
Prezzo: Euro 7,00
Disponibilita': Pochi esemplari
ISBN: 9788888583235

 

Le storie e l'universo fantastico di Bruno Pezone danno nuova vita a racconti e leggende fantastiche sepolte nel cuore di una tradizione arcaica, figlia di una cultura contadina lontana eppure cosi vicina al nostro Quotidiano. L'Occulto e l'Arcano sono in agguato ovunque, bussano direttamente alla nostra porta.

Nelle sue descrizioni riprendono vita le creature del folklore magico, Entita' sovrumane, maligne o semplicemente dispettose che si sovrappongono alle vicende di noi comuni mortali e cercano di trascinarci nel loro mondo, esseri che, con nomi e cornici diverse, sono ricorrenti in tutte le storie e le affabulazioni del nostro pianeta.
Un «bestiario fantastico», ma anche un'enciclopedia delle tradizioni magico/tribali di Terra di Lavoro. Una mappa del nostro Immaginario che va ad aggiungersi, ennesimo prezioso tributo, alla composizione di un infinito Mosaico del Fantasticare.
Pezone ci sorprende, ci affascina, ci spaventa, con la semplicita' disarmante di quelle storie che un tempo i nostri nonni amavano sentirsi raccontare da bambini nel rassicurante tepore di un camino.
Storie che sono "testimonianze", e che forse celano un fondo di meravigliosa, spaventevole, verita'.
Giuseppe Cozzolino

 

Bruno Pezone è nato a Napoli - dove vive e svolge la professione di avvocato - il 26 gennaio del 1952 (all'anagrafe risulta nato il 2 febbraio). È uno scrittore esordiente, nel senso che 'O Munaciello è il suo primo racconto che vede la stampe, a parte un'apparizione sul sito di NapoliNoir del racconto I denti del diavolo.
È sempre stato attratto e affascinato dalla letteratura fantastica e noir - a cui contrappone però in aspettativa sempre la "luce" -, di cui è un profondo e accanito lettore.
Mi limito a scrivere ciò che mi raccontano - cosi' si esprime - purché nel mio narratore avverta l'agitazione di un vissuto; per questo, le mie storie sono "storie vere".

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.