LA CITTÀ DELLA LUNA - Maurizio Lancellotti, Paolo Muscetta

la_citta_della_luna_maurizio_lancellotti_paolo_muscettaAutori: Maurizio Lancellotti, Paolo Muscetta
Titolo: La città della luna
Romanzo 
Descrizione: Volume in formato 8°; 240 pagine.
Luogo, Editore, data: Ancona, Italic
Collana: Pequod
ISBN: 9788869741180
Prezzo: Euro 18,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni

Da che mondo è mondo, Napoli, città della Luna e ovviamente del Sole (l’uno illumina l’altra, che quindi totalmente dipende dalla luce che incarna, e restituisce come addolcita, mitigata e onirica), è lo scenario ideale e fervido d’ogni romanzo che soprattutto abbia voglia di smitizzare il paradiso come l’inferno, e sappia, vorremmo dire, plasmare, zuccherare il purgatorio malioso e dannato che la risale, s’incollina d’anima, sopramonte della Storia.
Fino al massimo esito della cultura occidentale: la Comedìa, ossia la risultante insieme etica e teatrale, comica e dram(m)matica, d’un profondo destino, rito e approdo all’Umano…

Maurizio Lancellotti e Paolo Muscetta hanno scritto a due mani un libro importante, abile e coraggioso, sciolto per stile e scaltro d’intelletto, che è giovane per temperamento, energia, entusiasmo, persino difetti (il tonico sovrabbondare dei pregi, anzitutto: l’entusiasmo, l’eclettismo, la voglia di dire tutto, di metterci dentro tutto – o quasi), ma insieme ci matura dentro e oltre quella storia (che è Storia di ogni storia) che insieme racconta la giovinezza e la ben più matura, sartriana Età della ragione. “…Questa non è una donna, questa è una dea, pensò guardandola attonito. Avrebbe voluto strapparle la maschera per vedere il resto, ma Monica glielo impedì: ‘Se non ti basto così vuol dire che non mi vuoi, ogni donna ha qualcosa che si cela e ogni uomo deve saper rispettare questo lato oscuro, illuminarlo sarebbe come usarle violenza’…” (Plinio Perilli)

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn