REGINE DI NAPOLI. - Michele Vocino

regine di napoli michele vocinoAutore: Michele Vocino
Titolo: Regine di Napoli
Romanzo storico 
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 23 x 16); 300 pagine; 15 ritratti a piena pagina
Luogo, Editore, data: Napoli, Grimaldi & C., 2017
Collana: 
ISBN: 8898199600
EAN: 9788898199600
Prezzo: Euro 26,00
Disponibilità: In commercio

E', questa, una rapida corsa nella storia del Regno di Napoli, dagli Svegli alla sua caduta (1861); storia tutta trapunta di episodi a sfondo ora tragico ora gioioso, che sempre costituiscono suggestivi elementi di narrativa.
E se la storia è per se stessa, come è stata definita, un romanzo, questa storia é un romanzo di particolare interesse.
Il libro vuole quindi avere l'aria di una piacevole narrazione, ma in pari tempo, ma può in pari tempo valere a presentare di scorcio una sintesi dei trascorsi del reame da quando da Regno di Puglia divenne il Regno di Napoli, fino alla drammatica caduta dei Borbone ed al loro malinconico esilio in palazzo Farnese; e anche vuol precisare qualche dettaglio e qualche inesattezza, che una corrente tradizione continua a propinare anche nelle esposizioni scolastiche, le quali ancora dai più sono ritenute storicamente esatte.

Perciò, per diletto dei lettori, mi è piaciuto spigolarvi gli aneddoti di maggior rilievo intorno alle figure delle regine, le quali, quasi tutte, ebbero una spiccata personalità in avvenimenti politici o in intrighi di amore, qualcuna addirittura di importanza preminente nella vita dello Stato o nella vita di Corte; figure di decisa individualità, o di toccante tenerezza, o di mistico ascetismo e di bontà.

Queste figure ho cercato di disegnare in 10 racconti romantici, ma non romanzati; romantici perché romantiche in genere sono le vicende in essi rievocate; non romanzati, perchè scrupolosamente aderenti alla realtà dei fatti, come risulta dai più recenti accertamenti storici.

E poiché l'ultima pagina che chiuse tristemente la fine del Regno con la diretta partecipazione dell'ultima regina, smaniosa di mettersi personalmente al comando di una banda per la riconquista del trono, si innesta anche per questo nelle trame delle vicende della dinastia borbonica, non mi è parso fuori di posto inserire, come appendice, pur essendo fuori dal titolo del libro, una succinta narrazione del brigantaggio meridionale.
(Michele Vocino)

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn