DISCORSI SU NAPOLI. Rappresentazioni della città tra eccessi e difetti - Stefania Ferraro

discorsi su napoli stefania ferraroCuratore: Stefania Ferraro
Titolo: Discorsi du Napoli
Sottotitolo: Rappresentazioni della città tra eccessi e difetti
Prefazione di Lucio d’Alessandro
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 21 x 14); 236 pagine.
Luogo, Editore, data: Roma, Aracne, dicembre 2015
ISBN: 978-88-548-8860-9 9788854888609
Prezzo: Euro 14,00
Disponibilità: In commercio

Napoli, “città dannata” e contemporaneamente laboratorio per sperimentare svariate tecniche di rappresentazione dei conflitti culturali, delle ansie economiche e dell’odio di classe. Il “mistero di Napoli”, lo definiva Gramsci. La ricerca parte da qui per analizzare una parte dell’archivio delle “cose dette” sulla metropoli partenopea.

Dall’emergenza rifiuti alle questioni urbane, dalla vicenda di Davide Bifolco a Gomorra, da “il boss delle cerimonie” ai neomelodici, il volume restituisce una panoramica, naturalmente parziale, dei dispositivi discorsivi attraverso i quali vengono dette le “cose” su Napoli, provando a rendere visibili i meccanismi mediante i quali il narrato produce processi di naturalizzazione e di etnicizzazione.

Non vi è alcuna pretesa di dire ciò che nessuno ha detto sulla città, si propone solo una possibile conversione dello sguardo sul paradiso abitato da diavoli.


Indice del volume:
 Prefazione Una ricerca dal “ventre ribollente” Lucio d’Alessandro  Descrivere i discorsi Stefania Ferraro  Sulle rappresentazioni dello spazio napoletano Gianpaolo Di Costanzo  La città sommersa Giuseppina Della Sala  Morte ai margini Emilio Gardini  Neomelodici, tamarri e camorristi Alessandro Mazzola  Un’epica Scampia Anna D’Ascenzio  Per un’estetica del parvenu nella Napoli eccessiva Stefania Ferraro  Postfazione Vabbè, Napoli è diversa. . . Nick Dines   Discorsi su Napoli  Appendice  Gli autori

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.