VARIETA' DELL'OTTOCENTO - Adolfo Narciso

libreria neapolisAutore: Adolfo Narciso
Titolo: Varietà dell'Ottocento
Sottotitolo:
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 20 x 14); 352 pagine; copertina anteriore, pagine 1 e 2 staccate, testo integro; presenza di firma parzialmente abrasa al frontespizio
Luogo, Editore, data: Napoli, Casa Editrice Adriana, 1944
Disponibilità: No

Il libro contiene 65 articoli scelti tra i tanti che l'autore pubblicava settimanalmente sulle colonne del "Roma della Domenica"

Adolfo Narciso 4 nacque a Napoli il 23 giugno del 1877, nel popoloso quartiere Tribunali (nacque a vico Lava).
All'età di tredici anni lavorava come fattorino postale, ma ben presto fu licenziato e, grazie all'incontro con Carlo Arcuri (impresario siciliano) entrò nel mondo dello spettacolo. Esordì, tragicamente, in Sicilia dalla quale dovette precipitosamente fuggire, per l'insuccesso dello spettacolo, fingendosi un galeotto. Ad appena 14 anni, Adolfo, già faceva coppia con un certo Enrico in un locale detto "Caffè dei Mannesi". Questo ragazzotto di nome Enrico divenne ben presto famosissimo in tutto il mondo: era Enrico Caruso! Purtroppo, seppur partiti insieme, le loro strade si divisero e Adolfo divenne semplicemente un macchiettista anzi, divenne "Il" macchiettista del celebre teatro Eldorado - Santa Lucia.
Dopo aver sperimentato tantissimi ruoli nel mondo dello spettacolo, Adolfo, si dedicò alla scrittura ed al giornalismo. Scrisse su giornali come: Il Roma della Domenica, il Mezzogiorno e Il giornale d'Italia. Pubblicò libri come: Napoli scomparsa, Char à bancs dei comici, Varietà dell'ottocento, Il sibilo di Mefistofele e Napoli col suo manto di sole. Morì all'età di settantun'anni alla Pignasecca, nella casa che fu di Basilio Puoti, celebre purista, il 16 marzo del 1948. Il Celebre Carlo Nazzaro dettò una epigrafe: Qui, dove Basilio Puoti insegnò, Adolfo Narciso scrisse.
Biografia tratta dal sito web La Storia di Napoli

Indice del volume:

Una parola al lettore
La sua porta era dipinta in verde
Sogno di una notte di maggio
"Domani, alle 11, alla chiesa del Rifugio
Le periodiche di casa Billè
II fantasma di Giuditta
La finestra delle viole
Adelaide ed Enrico
Dalla recita di Arpaia al« mio voto» per Nellina
Suona una chitarra ...
Il Natale di un pittore
La «mascotte» di Villa Maio
« Santarella »
Il Violoncellista
La cantina di «Principio» a Torre del Greco
L'ultimo comico di «Piazza del Castello»
Impresarii e teatri d'una volta
Un raggio di Sole
Da Lucia Migliaccio al pittore De Corsi
Il «Guerin Meschino»
Una gita a Montevergine - il voto a "Mamma Schiavona"
«In casa vostra c'é un tesoro»
La Tortajada
La mia più bella serata d'onore
Genio e sregolatezza
« Assunta Spina»
Una stella nella notte
Un poeta: Elia Aliperti
L'ombra dal mantello bianco
Breve storia di due ... amiche
All' "Albergo del Cappello Rosso"
Il romanzo di «Pimprinella»
Storia di un gallo che non doveva cantare ...
Il Poeta dei paladini
Le zeppole di S. Giuseppe
Ricordo di Angelo Musco
L'ombra del marchese e il mio «quattro maggio»
 «Il buco dell' Inferno»
Un angolo di Paradiso ...
La barchetta di Marechiaro
Murger, la «Boheme» e il Caffè Molaro
Carrnelina
Il Poeta di una canzone celebre
«Signorinella »
Una serenata celebre
Posillipo, Wagner e lo «zingarello»
Fantasia di un mattino d'autunno
Una furtiva lacrima ...
Pulcinella e Colombina
Il carro delle Sirene
1 taralli di don Aniello ...
Rose d'autunno
Un mondo sotto una cupola di cristallo
I cavalieri del bel canto - Una bottega celebre
Acqua passata
Vati, pittori e musici al «Quartiere Latino»
Il poeta solitario: Menotti Buia
Tra l'Eldorado e la Villa: appendice da romanzo
Torre del Greco e il suo pittore luminoso
La Canzone di Roberto Bracco
Villa Matarazzo -  Il castello che ospitò Manzoni
Sole di Primavera
II signore della Madonna
Ho vinto un milione!
Perchè ho ancora vent'anni!

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.