STORIA DELLA BIBLIOTECA UNIVERSITARIA DI NAPOLI. Dal viceregno spagnolo all’unità d’Italia - Vincenzo Trombetta

STORIA DELLA BIBLIOTECA UNIVERSITARIA DI NAPOLI. Dal viceregno spagnolo all’unità d’Italia  - Vincenzo TrombettaAutore: Vincenzo Trombetta
Titolo: Storia della Biblioteca Universitaria di Napoli
Sottotitolo: Dal viceregno spagnolo all’unità d’Italia
Prefazione di Maurizio Torrini.293 p., [14] c. di tav. : ill. ; 24 cm. In appendice: I regolamenti. – In cop.: Istituto italiano per gli studi filosofici. – Ed. f. c.
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 16,8); 299 pagine + 28 n.n.; 28 illustrazioni in b/n fuori testo
Luogo, Editore, data: Napoli, Vivarium, 1995
Collana: Crisopoli. N. 1
ISBN: 8885239226
Prezzo: Euro
Disponibilità: No


La Biblioteca dell'Università degli Studi di Napoli, nella sua vita plurisecolare, oltre a costituire il luogo della fisica sedimentazione di un patrimonio librario di eccezionale interesse per la ricchezza dei suoi fondi, ha rappresentato un crocevia di incontri tra intellettuali, amministratori, accademici e studiosi: un crogiuolo nel quale si sono fusi progetti culturali, indirizzi politici, orientamenti normativi, riflettente, al contempo, significativi mutamenti del più generale scenario sociale. Nella sua tradizione bibliografica mancava, però, un contributo rivolto ad investigare queste "storie parallele", per ricostruire organicamente il passato di un'istituzione che, meritevole di essere inserita nel panorama delle grandi biblioteche europee, è, al tempo stesso, in grado di far leggere in filigrana alcune delle pagine più vive della storia napoletana.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.