PULCINELLA. Il trionfale ritorno di Horus - Francesco Pisano

pulcinella_horusAutore: Francesco Pisano
Titolo: Pulcinella
Sottotitolo: Il trionfale ritorno di Horus
Descrizione: Volume in 8° (cm 23 x 16,5); 128 pagine; illustrazioni  in b/n nel testo
Luogo, Editore, data: Pozzuoli (NA), Antonio Pisano, aprile 2011
ISBN: 9788895938097
Disponibilita': No

Riguardo a Pulcinella potevo anche fermarmi alla mia intuizione - del tutto nuova e dirompente - sulla sua identità, esposta, con l'ausilio di attendibili testimonianze, nel mio recente Satana e Dio nella tombola napoletana: il Cetrulo è una carnevalesca riedizione di Horus. Sennonchè sul fenomeno Pulcinella, nel corso del mio viaggio di esplorazione attraverso il misterioso e affascinante mondo dei numeri custoditi nel fecondo "panariello", avevo trovato dell'altro; tanto. Erano tutte cose che mi sembravano di grande interesse, perlopiù inedite, ma che purtroppo, per la loro ampiezza e specificità, non potevano trovare posto in Satana e Dio. Abbisognavano di una pubblicazione ad hoc; pubblicazione che nella mia "Opcit" promettevo ai lettori.
Orbene, la promessa l'ho mantenuta: il libro - il qui presente libro, intitolato Pulcinella. Il trionfale ritorno di Horus - l'ho scritto.
Sulle cospicue e importantissime novità che lo caratterizzano, che vanno a confermare e arricchire quanto da me già ipotizzato intorno al fenomeno in questione, non voglio dare anticipazioni per non togliere a chi legge il gusto della scoperta. Dico  solo - questo si - che esso ancora una volta offre di Pulcinella e di diverse cose a lui correlate una lettura inedita. Che essa sia anche quella giusta, beh, questo non spetta a me dirlo. Giudichino i lettori e, se vogliono, mi facciano sapere. Non mi si venga però ancora a raccontare, attestandosi su vecchie aprioristiche e non documentate posizioni, che Pulcinella, come il grande Benedetto Croce asseriva, non si può definire, ragion per cui...
Don Benedetto conosceva tante cose, è vero, ma purtroppo non conosceva l'antico linguaggio dei simboli, senza la padronanza e l'utilizzo del quale sul Cetrulo puoi dire anche tantissimo, ma alla comprensione della sua vera, straordinaria, divina ascendenza e della peculiarissima sua natura diffÏcilmente arrivi. E questo vale non solo per il fenomeno Pulcinella, ma per qualsiasi altro che come quello pulcinellesco si dovesse presentare a noi carico di simboli chiaramente connessi con il mondo antico.


Nota introduttiva
1. Il fenomeno Pulcinella. Un necessario supplemento d'indagine
1.1. Pulcinella = Horus. Nihil obstat, pare; ma la ricerca continua
1.2. Determinante per la nascita del fenomeno Pulcinella; un libro di Plutarco: Iside e Osiride
1.3. I miei interventi su Pulcinella/Horus in Satana e Dio nella tombola napoletana
1.4. E' sempre Horus (e le divinità solari a lui equiparate): il segreto del grande successo internazionale del Cetrulo
1.5. La "Comparsa Primordiale" di Pulcinella. Come mai proprio ad Acerra?
2.  Pulcinella e Acerra
2.1. La presenza di Horus e assimilati nell'antica Acerra
2.2. Anche a Suessula...
2.3. Un'affascinante ipotesi: già in antico - e proprio in territorio acerrano-suessulano perchè no? - Horus divenne un "Pulcinella"
2.3.1.1 probabili ideatori della "cetrulesca" metamorfosi di Horus
2.3.2. Un'importante scoperta: la personalità pulcinellesca di Horus già mirabilmente tirata fuori dall'inventore della maieutica: Socrate
2.4. Una curiosa storia: la leggenda della friggitrice di Acerra. Proposta di decifrazione del suo misterioso simbolismo
2.5. Conclusione del viaggio nell'antica Acerra e "contorni"
3. Il fondamentale contributo del Mito di Osiride alla costruzione del fenomeno Pulcinella. Ancora un copioso insieme di tasselli a Denominazione Osiriaca Controllata
3.1. La straordinaria nascita di Pulcinella dall'uovo: una carnevalesca riedizione della "Cosmogonia isiaca"
3.2. Il Cetrulo e l'Asino. Ma che bella accoppiata!
3.3. I colori di Pulcinella: il bianco e il nero; e, per completare, un azzeccato tocco di rosso sethiano
3.3.1. Una interessante intuizione: i colori pulcinelleschi vanno probabilmente messi in relazione anche con l'alchimia
Note
Bibliografia

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.