ANNINA - Tina Giordano Alario

anninaAutore: Tina Giordano Alario
Titolo: Annina
Romanzo
Descrizione: Volume in 8°; 128 pagine
Luogo, Editore, data: Napoli, Graus, settembre 2010
Collana: Tracce. N. 29
ISBN: 978-88-8346-335-8
Prezzo: Euro 13,50
Disponibilita': Si

Tina Giordano Alario, storica fondatrice e presidente dell’associazione «Incontri napoletani», che ha il grande merito di avere restaurato e restituito a Napoli alcuni dei monumenti e delle opere d’arte importanti, recupera e ripropone, in questo romanzo, uno dei periodi più tragici nella storia della città. E lo fa attraverso la cronaca di una famiglia napoletana, profondamente segnata dalla morte prematura della madre, Caterina; dalla chiamata alle armi del padre, Armando, per la disastrosa campagna di Russia; dalla permanenza in città della figlia, Annina, durante i bombardamenti e le esplosioni che la sconvolsero, confortata dalla presenza premurosa della sorella del padre, zia Antonia, che subirà gravi traversìe, e dall’amicizia affettuosa, nella parte finale, con Gennarino, un altro ragazzo rimasto solo a scoprire la vita nella tragedia di una guerra violenta e assurda.
Dalla Prefazione di Francesco D’Episcopo
Tina Giordano Alario viene educata dal nonno paterno, nobiluomo napoletano e apprezzato chirurgo, che le trasmette l’amore per l’arte e la scrittura. È autrice nel 1986 della biograia Un fiore reciso, edita dalla Fausto Fiorentino, ripresa poi un anno dopo dalle Edizioni Paoline di Milano, ottenendo diversi riconoscimenti, tra questi il Gran premio Letterario “Città di Roma”. Nel maggio 1991 pubblica il romanzo Oltre la finestra, sempre per la Fausto Fiorentino, un j’accuse dolce e violento sul matrimonio, che tocca tutti i risvolti dell’amore nella convivenza. Qualche mese dopo la scrittrice fonda con un gruppo di amiche l’associazione “Incontri Napoletani”, un sodalizio impegnato soprattutto nella salvaguardia e valorizzazione del patrimonio storico-artistico cittadino. Tante le iniziative ed attività che porta avanti assieme ai suoi soci a favore dei monumenti di Napoli (la Porta San Gennaro con il recupero dell’affresco di Mattia Preti, la Rota degli Esposti nel complesso dell’Annunziata, i Cavalli di Bronzo di Pjotr Klodt, la guglia di San Gennaro e di San Domenico Maggiore). Per il suo impegno unito all’amore per la scrittura, la Giordano Alario riceve dalla Fenalc (Federazione nazionale Liberi Circoli) il premio speciale “Donna 2000”, due anni fa il premio internazionale “Sebetia-Ter” alla carriera.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.