LE DOMENICHE DI NAPOLI - Aldo De Jaco

le_domeniche_di_napoliAutore: Aldo De Jaco
Titolo: Le domeniche di Napoli
Descrizione: Brossura editoriale rosa con alette. Perfetto stato. Edizione originale.In 16° (cm 19,5 x 13);  184 pagine
Luogo, Editore, data: Torino, Giulio Einaudi, 1954
Collana: I Gettoni. N. 29
Prezzo: Euro 30,00
Disponibilita': 1 esemplare

Non mi piace il lirismo di partito. Per qua lunque emblema venga fatto è sempre la stessa  solfa. E io non apprezzo gli « evviva » coi quali  l'autore di questo libro ha bisogno di salutare  ogni tanto la bandiera della propria fede. Tut tavia mi sembra che vi sia abbastanza novità nelle sue pagine per passar sopra all'inconveniente. Si legga Passeggiata panoramica. È una  nenia di stupenda freschezza che racconta di Napoli, e della sua folla più povera, come nessuno ne ha mai parlato.

E come se nessuno ne avesse mai parlato. Non c'è più altro del libro che soddisfi, al confronto : o perché meno vivido e immediato, meno pungente d'impressioni; o perché, nel tentativo di approfondire, finisce che risbuca fuori sul vecchio terreno del naturalismo napoletano. Ma un filo che corre da scritto a scritto porta ovunque un po' della brezza di Passeggiata panoramica, e così il libro si giustifica, si rende poeticamente accettabile, anche nel suo insieme.
Aldo de Jaco aveva già stampato, senza però metterlo in vendita, un ritratto del proprio paese d'origine (Maglie delle Puglie) nel '46. Egli è nato nel '23, figlio d'un ferroviere, ha girato col padre per molti luoghi dell'Italia meridionale (specie di Puglia e di Sicilia), ha studiato architettura, ha eletto Napoli a sua residenza fissa. Questi suoi racconti sono stati scritti negli anni dal '50 al '52.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.