VIAGGIO PER L'ITALIA ALL'INSEGNA DE L'UNITA’ - Alfonso Gatto

viaggio_per_l_italia_alfonso_gattoAutore: Alfonso Gatto
Titolo: Viaggio per l'Italia all'insegna de L'Unità
Presentazione di Furio Colombo
Descrizione: Volume in formato 8°; (cm 21 x 14); 160 pagine
Luogo, Editore, data: Novara, Interlinea, novembre 2011
Collana: Parole in Archivio, 2
ISBN: 978-88-82127541
Prezzo: Euro 15,00
Disponibilità: In commercio


In occasione dei 150 anni dell’Unità d'Italia la  raccolta di articoli, inediti in volume, che il giornalista e poeta Alfonso Gatto scrisse in occasione di un viaggio svolto nei 1949 in varie regioni del nord per conto del quotidiano “L’Unità"
Ispirati alle cronache del Giro, i testi si presentano come un percorso attraverso paesi e province. La passione per il "paesaggio umano" si salda in questi testi con le ragioni ideologiche derivate dalla guerra finita da pochi anni. All'incontro appassionato con operai, contadini e gente comune si aggiunge l’incontro con un altro poeta di cui Gatto conosceva ia raccolta dedicata al suo paese, Casarsa: Pier Paolo Pasolini. Il giovane poeta accoglie così nella sua Cesarsa il poeta famoso in mezzo al popolo: un incontro memorabile.

Alfonso Gatto (1909-1976), poeta e giornalista di prim'ordme, dopo l'esordio poetico, avvenuto a Napoli all'inizio degli anni trenta, si trasferì a Milano dove entrò in contatto con gli intellettuali del Caffè Craja e delle riviste "Casabella" e "Corrente". Nel 1938 fondò con Pratolini, a Firenze, "Campo di Marte". Tornato a Milano dopo la Liberazione, si dedicò al giornalismo collaborando a "Milano Sera", "Epoca" e “L’Unità". Tutte le poesie sono pubblicate da Mondadori

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.