NASO DI CANE - Attilio Veraldi

naso_di_cane_attilio_veraldiAutore: Attilio Veraldi
Titolo: Naso di cane
Romanzo.
Descrizione: Volume in 16° (cm 19,5 x 12); pp. 296
Luogo, Editore, data: Roma, Avagliano, 1999
ISBN: 88-8309-019-5
Prezzo: Euro 12,00
Disponibilita': Si

 
Naso di cane è la storia livida, colorita, martellante, feroce, di quella guapperia perversa che è la camorra industrializzata dei nostri anni, con il suo bilancio secco di cadaveri, in una Napoli vasta e agghiacciante, spoglia di ogni pittoricismo.
Questa citta' Veraldi la riempie di verita' da mattinale della polizia, con la sua manovalanza assassina, fatta di angeli sterminatori che si muovono su potentissime moto.
Ma persino in questa rissa perenne da bassifondi c'è l'attimo intermittente, tanto piu' piu' inaspettato quanto piu' coinvolgente, dell'amore: pateticamente tradotto nel simbolo di un cuoricino d'oro, dono di Ciro "Naso di cane" a Rosa.

In questo, che è tra i suoi romanzi piu' belli, Veraldi fa rifulgere le sue straordinarie doti di artefice della lingua e di creatore di personaggi, rivelandosi grande narratore di storie....

Attilio Veraldi (Napoli 1925 - Montecarlo 1999) ha abitato e lavorato a Milano, poi a Stoccolma, Port of Spain (Trinidad), Rio de Janeiro, San Francisco. Ha tradotto da lingue scandinave e dall'americano piu' di cento libri, e ha pubblicato i seguenti romanzi: La mazzetta (1976), Uomo di conseguenza (1978), Il vomerese (1980), Naso di cane (1982), L'amica degli amici (1984), Donna da Quirinale (1990, in collaborazione con Guido Almansi), Scicco (1991), L'ombra dell'avventura (1992). In un periodo in cui il genere della crime-story si attesta in cima alle preferenze dei lettori, la riproposizione dell'opera letteraria di Veraldi costituisce un'occasione preziosa per riscoprire le piu' autentiche radici del giallo all'italiana, che nello scrittore partenopeo ha trovato una delle sue migliori espressioni. Al successo editoriale dei suoi romanzi, conseguito tra gli anni '70 e '80, è seguito quello cinematografico: Pasquale Squitieri trasse un film televisivo da Naso di cane, mentre La mazzetta fu oggetto di una fortunata trasposizione cinematografica diretta da Sergio Corbucci, con Ugo Tognazzi, Nino Manfredi, Paolo Stoppa e Marisa Merlini tra i principali interpreti. Naso di cane e La mazzetta sono i primi titoli di un progetto editoriale, riguardante tutta la narrativa di Veraldi, con cui Avagliano si propone di rivalutare la figura e l'opera di questo autentico maestro e precursore dei giallo Italiano.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.