L'ODORE DEI LIBRI - Mauro Giancaspro

L_Odore_dei_Libri_pAutore: Mauro Giancaspro
Titolo: L'odore dei libri
Sottotitolo: Fiabe e racconti per bibliofili
Descrizione: Edizione in formato 8° (cm. 17,5 x 24,5) di circa 120 pagine su carta pesante.
Luogo, Editore, data: Napoli, Grimaldi & C., ottobre 2007
Prezzo: Euro 16,00
ISBN: 88-89879-21-1
Disponibilita': In commercio

 

Fra i tanti piaceri che la tecnologia e i ritmi della vita moderna hanno relegato nello spazio dei ricordi c'è l'odore dei libri. I libri nascono oggi senza odore: per risentirlo bisogna avvicinare quelli antichi o solo vecchi che, se hanno perso quello originario della stampa e della colla della rilegatura, conservano quello acquisito negli spazi in cui sono si sono ambientati o in cui hanno sofferto caldo, umidita', vapori domestici. L'odore dei libri stabiliva col lettore un rapporto confidenziale e fisico, del quale si avverte la mancanza al pari del perduto piacere di usare il tagliacarte per aprirne le pagine e la matita per vergare quelle lievi annotazioni delebili sostituite dalle irreversibili spennellate di evidenziatori. Alcuni libri rimandano ad altri odori: delle tristi aule scolastiche di cinquanta anni fa, dove ci costringevano a imparare a memoria le poesie, delle medicine delle influenze infantili confortate da chi ci leggeva, per alleviare la noia del letto, un racconto.
Diciotto fiabe e racconti di Mauro Giancaspro, dei quali dieci inediti e otto gia' pubblicati in tempi e pagine diverse, si susseguono in questo libro, tenute insieme dal filo del piacere del rapporto fisico col libro, dalle fantasie innescate dalla lettura, con tutte le sorprese che essa può riservare.


Indice:


Matita e temperamatitta.
L'odore dei libri.
Lo strano caso di Sebezio.
Una poesia.
Una fiaba.
Osvaldo il tagliacarte.
Il libro sdraiato.
Il libro di zio Pantaleo.
La laurea.
La biblioteca del castello di Massombrosa.
La mia vecchia antologia.
Quando il silenzio è un disagio.
La porta chiusa.
Nientemeno che un libro.
Libri e afa.
Nel paese dove tutti vogliono leggere.
Celsius 232.
Il piacere di essere un libro

 

Mauro Giancaspro fa da trenta anni il bibliotecario; ha diretto per dieci anni la Biblioteca Nazionale di Cosenza e da dodici dirige la Biblioteca Nazionale di Napoli. Ha pubblicato, tra l'altro, Leggere nuoce gravemente alla salute nel 2001 e 11 Morbo di Gutenberg nel 2003 con l'Ancora del Mediterraneo, E l'ottavo giorno creò il libro nel 2005 con Cargo, L'importanza di essere un libro nel 2005 con Liberilibri. Collabora con "Il Mattino", "Arte in" bimestrale di critica e d'informazione delle arti visive - e con "L'Almanacco del Bibliofilo" pubblicato annualmente dall'Aldus Club

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.