IL SOLE DI STAGNO - Vincenzo Aiello

Il_Sole_di_Stagno_pAutore: Vincenzo Aiello.
Titolo: Il Sole di Stagno.
Romanzo.
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 22 x 14); 64 pagine.
Luogo, Editore, data: Monghidoro (BO), con-fine edizioni, 2006
Collana: Transfert
Prezzo: Euro 7,70
Disponibilita': In commercio

 

Risvolto di copertina a cura di Antonella Cilento:
Cosa succede in Penisola? La Penisola di cui narra questo racconto, in un paese che è tutto penisola per sua conformazione, l'Italia, è quella Sorrentina, provincia addormentata e metafora del BelPaese dove vivono Tonino e Ubaldo, trentini, per dirla alla Camilleri, impelagati nella ripetitiva esistenza precaria di lavori mal retribuiti, incomprensibili per i compaesani, come il giornalismo (cosa fa mai il giornalista? viene chiesto ad uno dei due protagonisti) e immersi in una formazione sentimental-politico-religiosa, in studi divini e strenue fatiche burocratiche. L'Azione Cattolica e la vecchia Democrazia Cristiana, la nuova politica fatta solo di apparenze, gli infiniti ragionamenti al bar, la malinconia di una vita che passa senza poter compiere scelte significative, dove le donne sono spesso un miraggio, a loro volta attratte da certezze economiche che i protagonisti non sono in grado di fornir loro: questo è il panorama divertito, feroce e, in fine, anche speranzoso del racconto di esordio di Vincenzo Aiello, intellettuale, giornalista e critico letterario. Il ritratto di una generazione che ha creduto fortemente in valori che la contemporaneita' diserta o ridicolizza, che passeggia scanzonata fra i mirabili luoghi della Penisola, cosi' azzurri, cosi' pieni dei profumi della vita, cosi' belli eppure cosi' inesorabilmente persi in un ritmo lontanissimo dalla realta'. Il Sud di Vincenzo Aiello si compie nei ritratti dei borghesi paesani, dei notabili, degli squattrinati di Meta e Sorrento: una giovinezza di guizzi linguistici che sarebbe piaciuta ad Andrea Pazienza, che non risparmia strali all'establishment letterario e politico, lasciandoci con la certezza che un sud di paese ti uccide poco a poco.
Antonella Cilento

Vincenzo Aiello nasce nel 1968 a Piano di Sorrento. Vive e lavora a Meta (NA). È inviato culturale de Il Mattino di Napoli e recensore per la rivista L'Indice dei libri di Torino. Svolge attivita' editoriale come lettore di narrativa inedita per la Mondatori ed è consulente editoriale dell'Avagliano editrice. Organizza eventi e premi letterari. È stato direttore di ZonaRimozione, mensile di storia, ambiente e societa', ed è direttore responsabile della rivista Con-fine – Trimestrale di Arte&Cultura. È direttore editoriale del sito artistico-letterario www.zonarimozione.net.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.