LUIGI STIFANI E LA PIZZICA TARANTATA - Ruggiero Inchingolo

luigi stifani e la pizzica tarantataAutore: Ruggiero Inchingolo
Titolo: Luigi Stifani e la pizzica tarantata
Sottotitolo:
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 23 x 15); 188 pagine.
Luogo, Editore, data: Nardò, Besa
Collana: Entropie 48
ISBN: 9788849709308 978-88-497-0930-8
Prezzo: Euro 16,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni


Luigi Stìfani di Nardò, per tutti "Maestro Gigi", è stato l'ultimo e il più importante violinista "terapeuta" del Salento, nonché personaggio chiave del capolavoro La terra del rimorso del grande etnologo Ernesto De Martino.

Luigi Stìfani racconta e commenta il suo originale e istintivo sistema di notazione musicale, parla dei suoi strumenti e del suo gruppo di musicisti, fornendo una testimonianza unica e diretta sui rituali di guarigione legati al fenomeno del tarantismo. A parlare in realtà è il suo violino, che racconta di una terra nascosta in un mondo che non esiste più, di cui non rimangono che gli echi della sua musica, di cui si è cercato qui di fermarne qualche traccia.



Il libro contiene le trascrizioni delle pizziche tarantate suonate da Stìfani, in modo particolare la trascrizione integrale della "pizzica indiavolata" registrata da Roberto Leydi nel 1966 e quella registrata dall'autore nel 1988. A distanza di oltre venti anni vengono analizzate le strutture compositive e i modelli melodici, evidenziando differenze e cadute. Questo testo, come afferma l'etnomusicologo Salvatore Villani, si è rivelato come "il miglior studio etnomusicologico sulle musiche eseguite durante le cure rituali del tarantismo", e resta, a tutt'oggi, una pietra miliare negli studi etnomusicologici sulla musica salentina.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.