ANNIBALE RUCCELLO E IL TEATRO NEL SECONDO NOVECENTO - Pasquale Sabbatino

Annibale_Ruccello_e_il_TeatroCuratore: Pasquale Sabbatino
Titolo: Annibale Ruccello e il teatro nel secondo Novecento
Descrizione: Edizione in formato 8° (cm 24 x 17); 284 pagine.
Luogo, Editore, data: Napoli, E.S.I., febbraio 2009
Prezzo: Euro 30,00
ISBN: 9788849516012
Disponibilita': in commercio



Annibale Ruccello se ne andò dalla scena del mondo in un settembre ancora caldo di circa vent'anni fa. Quello che egli scrisse, tuttavia, continua a godere di un'ottima salute e a non perdere niente della forza e del fascino che aveva al momento della composizione.
[...] Un rinnovato segno della vitalita' di questa straordinaria esperienza artistica è offerta dagli atti di questo convegno che ora si pubblicano. Nella loro reciproca correlazione gli interventi permettono di riflettere sulle forme che l'intera opera di Ruccello assume e sulle relazioni che essa intrattiene con le voci della cultura contemporanea.
[...] Come in uno strepitoso congegno affabulatorio, i grandi miti della cultura novecentesca finiscono per coesistere in un unico universo. Non c'è spettacolo di Ruccello in cui questa complicata alchimia di mezzi espressivi non si riproduca. Proust, Genet, Strindberg, Pasolini, De Roberto, Tomasi di Lampedusa stanno insieme con Patricia Highsmith e con i film noir, si integrano senza forzature con la suspense alla Dario Argento, dialogano con Mina e con Lucio Battisti, con gli spettacoli trash della televisione piu' becera e con Raffaella Carra'.
Il romanzo storico o il teatro da camera, nella sua versione piu' feroce e disperata, si mescolano con il vaudeville e con la farsa. Cultura alta e cultura bassa sono state ugualmente indispensabili per la sua storia di autore. Questo teatro raffinato, intellettuale e colto, che sa usare la parola con maestria, è anche, simultaneamente, un sapiente congegno di storie, una macchina di tragici enigmi, che avvince lo spettatore e gli fa vivere un'avventura emozionante e struggente.
La scommessa di Annibale Ruccello sembra essere stata precisamente questa: diventare moderno attraverso strategie narrative che conservano il fascino (li un antico racconto o la malia ipnotica di una fiaba nera. Esattamente come i suoi personaggi, che difendono un sogno di purezza nel buio spaventoso del tempo che li ingoia. Non ha d'altra parte affermato Gombrowicz che i personaggi della modernita' sono «maschere d'operetta che celano il volto dell'umanita' insanguinato da un dolore derisorio»?
(Dall'Introduzione di Matteo Palumbo)

 

Indice del volume:
Saluto del Sindaco di Castellammare di Stabia Salvatore Vozza e dell'Assessore alla Cultura e Beni Culturali Massimo de Angelis
Matteo Palumbo - Introduzione
Pasquale Sabbatino - Il corpo e il sangue della scrittura teatrale di Annibale Ruccello
Nicola De Blasi - Da Eduardo De Filippo ad Annibale Ruccello in una prospettiva strettamente filologica
Pierluigi Fiorenza - "L'osteria del melograno"
Carlo de Nonno - Se cantar mi fai d'amore: la musica originale nel teatro di Annibale Ruccello
Patricia Bianchi - Il linguaggio della passione nel teatro di Annibale Ruccello: Ferdinando
Giuseppina Scognamiglio - Annibale Ruccello e il dialogo infinito fra sacro e profano nella Cantata dei pastori di Andrea Perrucci
Francesco Autiero - Annibale Ruccello di Castellammare di Stabia nei ricordi di un suo collaboratore
Stefano de Stefano - "Le cinque rose di Jennifer"
Piermario Vescovo - I dialetti sulla scena del secondo Novecento. Contemporaneita', regressione e "patrie temporali"
Massimo Marino - Il teatro negli anni Ottanta
Giuseppe Merlino - L'accidia e il desiderio. Proust e Ruccello
Daria di Bernardo - Lingua degradata e grottesco nella drammaturgia di Annibale Ruccello
Lara Sorrentino - L'enigma dell'identita', l'ellissi del senso, l'altro come minaccia: Ruccello incontra Harold Pinter
Ornella Petraroli - La periferia napoletana negli anni Ottanta: Annibale Ruccello e Massimo Troisi
Monica Citarella - Sulle tracce dell'ultimo Ruccello
Domenico Sabino - L'Es-tradizione degli opposti nel teatro rituale di Annibale Ruccello
Monica Citarella - Per una ricognizione bibliografica di Annibale Ruccello autore
Indice delle illustrazioni
Indice dei nomi

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.