ORFANI VELENI - Enzo Moscato

orfani_veleni_pAutore: Enzo Moscato.
Titolo: Orfani veleni
Sottotitolo: (Scannasurice - Signuri', signuri' - Orfani veleni - Co'Stell'Azioni)
Prefazione dell'autore
Descrizione: pp. 120
Luogo, Editore, data: Milano, Ubulibri, 2007
Disponibilita': No

Dopo aver pubblicato L'angelico bestiario, la Quadrilogia di Santarcangelo e i racconti compresi nel libro Occhi gettati, Ubulibri completa un quartetto di raccolte del teatrante napoletano proponendo ora il volume Orfani veleni, dove vengono presentate due coppie di testi teatrali lungamente meditate e rimaneggiate nel corso del tempo.

Filo conduttore delie quattro drammaturgie è la visione di una Napoli - e, in generale, di un'umanita' - incancrenitasi di fronte alle illusioni dell'odierna societa' del benessere consumista, e perdipiu' rinchiusa nella prigione culturale del luogo comune tranquillizzante: 'mandolinico' - per usare parole dell'autore - "cartolinico", per non dire "televisivo", dove prevale quindi una rappresentazione della realta' falsa, inautentica, che non tiene conto delie precarieta' e meschinita', di un mondo contemporaneo violento e contraddittorio, in cui sembra non esserci piu' tempo e spazio per l'espressione di sentimenti profondi e di vitale rigenerazione.

Enzo Moscato è un poliedrico artista e uno scrittore di teatro che dal proprio stretto rapporto con la vita e la cultura napoletana ha saputo far fiorire una lingua contaminata e originalissima, giocata su registri tra l'aulico e il degradato, l'oraiita' dialettale e la letteratura poetica, nella quale vengono inserite disinvolte citazioni di lingue straniere - lo spagnolo, il francese, l'inglese. il tedesco - che vanno cosi a corrompere definitivamente e, pertanto, a reinventare con fantasia e ficcante carica espressiva le parole di cui si nutrono le sue barocche composizioni drammaturgiche. Capofila non solo delia nuova drammaturgia napoletana ma di quella italiana nel suo insieme, Moscato è stato peraltro insignito di molti premi importanti (Premio Ubu, Premio Piccione, Biglietto d'oro Agis, Premio dell'Associazione Nazionale Critici,Oscar della radio italiana, primo premio al Festival internazionale di Radio Internazionale di Radio Ostankino in Russia) e continua a calcare con assiduita' i palcoscenici di tanti festival di prestigio intemazionale.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.