LE GUARATTELLE FRA PULCINELLA, TERESINA E LA MORTE - Roberto De Simone

LeGuarattellepAutore: Roberto De Simone
Titolo: Le Guarattelle fra Pulcinella, Teresina e la Morte.
Libro + cd audio.
Postfazione di Ugo Vuoso.
Descrizione: Libro: Pregiata edizione con legatura cartonata in papur, stampata su carta Modigliani appositamente fabbricata alle Cartiere Cordenons, con sovraccoperta illustrata. Volume di grande formato (cm 29 x 26). 33 tavole in quadricromia di Gennaro Vallifuoco.
Il Cd audio contiene la registrazione di tutto lo spettacolo di Nunzio Zampella " Pulcinella, Teresina e la Morte".
Burattinaio: Nunzio Zampella
Voce recitante: Mariano Rigilio
Regia sala: Roberto De Simone
Ass. regia: Mariano Baduin.
La "Tarantella Tasso" di Anonimo e la Tarantella dall'Opera "Piedigrotta" di Luigi Ricci sono state eseguite dal Quintetto a plettro:
Mauro Squillante - primo mandolino
Franco Campese - secondo mandolino
Adriano Andriani - mandola
Leonardo Massa - mandoloncello/violoncello
Umberto Leonardo - Chitarra.
Luogo, Editore, data: Sorrento (NA), F. Di Mauro, 2003
Prezzo: Euro 60,00
ISBN: 88-87365-34-2
Disponibilita': In commercio

 


"A volte accade che, camminando sulle foglie secche della tradizione [...] si possa scivolare in uno di quei buchi della memoria, oscuri e solari, luce sfrangiata del passato o presagio del futuro".

Cosi' Roberto De Simone comincia il suo racconto, nel quale, attraverso uno splendido sovrapporsi di ricordi evocati in una luce di sogno, rivive, e ci fa rivivere, il suo incontro con Nunzio Zampella, l'ultimo artista napoletano che diede mani e voce all'antica tradizione popolare delle guarattelle.

Con una registrazione dal vivo di un intero spettacolo di Nunzio Zampella, De Simone apre ancora una volta lo scrigno dove custodisce anni di ricerca e di studio appassionati, e ci restituisce un altro prezioso tassello della nostra identita' culturale.
Scandito dalla visualita' fantastica delle immagini di Gennaro Vallifuoco e seguito da una postfazione di Ugo Vuoso, generosa di notizie storiche sul teatro di burattini napoletani e d'oltre confine, questo libro è dunque un racconto incantato, un raro documento della tradizione popolare, ma soprattutto uno splendido momento di spettacolo in cui il fantasma della voce di Pulcinella ci regala un'emozione antica.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.