NAPULE CA SE NE VA - Ferdinando Russo

Napule_ca_se_ne_va_pAutore: Ferdinando Russo
Titolo: Napule ca se ne va.
Sottotitolo: Ferdinando Russo in Cartolina: visi e versi da una citta'.
A cura di Maria Russo Dixon
Descrizione: Edizione in formato 8° (cm ); 104 pagine; 42 illustrazioni (foto d'epoca - 1901)
Luogo, Editore, data: Napoli, Stamperia del Valentino, 2009
Collana: I Cinquecento
ISBN: 978-88-95063-16-4
Prezzo: Euro 12,00
Disponibilita': In commercio

Negli anni 1900-1901 l'editore Ragozzino editò una serie di cartoline fotografiche con scene di genere e tipi napoletani. Parte di queste videro una seconda versione corredata dai versi del poeta Ferdinando Russo, quarantadue per la precisione, tutte raccolte in questo volume con testo a fronte.



Molti dei soggetti non trovano riscontro nelle pubblicazioni dedicate all'opera poetica del Russo. Quelle cartoline appaiono – pertanto – l'unica testimonianza di quei versi.

Quale motivazione mosse l'Editore a tale produzione ci sfugge: forse solo divulgativa (in un periodo in cui l'analfabetismo affliggeva la maggioranza della popolazione), o forse per consentire alla categoria degli emigranti, in quel primo '900 cosi' massicciamente rappresentati, di portare con sé una testimonianza delle atmosfere di quella patria - Napoli - che partendo non avrebbero forse mai piu' rivisto.

Preziosa occasione, questa, per conoscere una produzione minore del Russo, che l'editoria libraria non ha mai pensato di proporre. Libro veloce e irrinunciabile per chi ama quest'eminente autore napoletano, amico e rivale del Di Giacomo.
Prefazione della prof.ssa Maria Russo Dixon

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.