LA PITTURA NAPOLETANA DELL'OTTOCENTO TRA INNOVAZIONE E INTERNAZIONALITÀ

la_pittura_napoletana_dell_ottocento_botteganticaCuratori: Enzo Savoia e Stefano Bosi
Titolo: La pittura napoletana dell'Ottocento tra innovazione e internazionalità
Roma, Palazzo Venezia, 1-10 ottobre 2010
Milano, Galleria Bottegantica, 23 ottobre - 23 dicembre 2010
Descrizione: Volume rilegato, in 8° (cm 28 x 23,5); 104 pagine; illustrazioni a colori.
Luogo, Editore, data: Milano, Bottegantica, 2010
ISBN: 97888 88997599
Prezzo: Euro 35,00
Disponibilita': Si


Catalogo dell'omonima mostra (Milano, Galleria Bottegantica, 21 ottobre - 23 dicembre 2010). Attraverso una selezione di 30 opere di alta qualità, il volume illustra le tappe fondamentali e i protagonisti che hanno caratterizzato la grande stagione della pittura napoletana del secondo Ottocento. Una stagione intensa che, dopo quella del paesaggismo "romantico", spinse gli artisti napoletani a tentare vie più idonee alla formulazione di un linguaggio comune, unitario e "nazionale".

 

Il catalogo dedica particolare importanza anche alla dimensione internazionale di questa pittura, e in particolare a quel filo diretto che legò Napoli a Parigi, grazie alla presenza cospicua dei mercanti francesi di passaggio per la città. Fra le opere in catalogo spiccano i dipinti di Vincenzo Caprile, Ulisse Caputo, Giuseppe Casciaro, Giuseppe De Nittis, Edoardo Dalbono, Vincenzo Irolli, Antonio Mancini, Francesco "Lord" Mancini, Francesco Paolo Michetti, Vincenzo Migliaro, Edoardo Monteforte, Filippo Palizzi, Attilio Pratella, Federico Rossano, Pietro Scoppetta, Edoardo Tofano.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.