LA COPIA PITTORICA A NAPOLI TRA ‘500 E ‘600. Produzione, collezionismo, esportazione - Andrea Zezza, David García Cueto

LA COPIA PITTORICA A NAPOLI TRA ‘500 E ‘600. Produzione, collezionismo, esportazione - Andrea Zezza, David García CuetoCuratori: Andrea Zezza, David García Cueto
Titolo: La copia pittorica a Napoli tra ‘500 e ‘600
Sottotitolo: Produzione, collezionismo, esportazione
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 17); 200 pagine; illustrazioni a colori
Luogo, Editore, data:
Collana: Pensieri ad Arte. N. 2
ISBN: 9788875753122
Prezzo: Euro 30,00
Disponibilità: In arrivo


Anche se tratto molto rappresentativo della cultura visiva napoletana di età moderna, il fenomeno della copia pittorica a Napoli ha finora ricevuto scarsa attenzione. Il progetto Copimonarch. La copia pittorica nella Monarchia Ispanica, secoli XVI-XVIII (HAR2014-52061-P, Ministero di Economía y Competitividad, Gobierno de España), intende riconsiderare le copie pittoriche di quei secoli nei parametri della più attuale storiografia, focalizzando sui grandi centri artistici della Penisola Iberica, ma anche sui territori legati in passato al potere spagnolo. Uno di questi è il regno di Napoli,
la cui capitale fu il principale centro artistico del Sud d’Italia e la più popolosa città dell’impero spagnolo tra XVI e XVII.

Napoli fu anche un grande centro di produzione e diffussione di copie pittoriche, le quali molto spesso servirono a diffondere le creazioni d’artisti come Caravaggio, Ribera e Luca Giordano.
Da Napoli, non poche di quelle copie passarono al territorio iberico, aiutando a stringere i molti legami artistici e culturali creati allora tra Napoli e la Spagna.
Questo volume intende per la prima volta analizzare dalla sua specificità le copie pittoriche della scuola napoletana, il che risulta possibile grazie alla partecipazione di riconosciuti studiosi italiani e spagnoli provenienti  dalle università, dai musei e dalle fondazioni culturali.


 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.