PAOLO DE MATTEIS. Opera completa - Achille Della Ragione

paolo de matteis opera completa achille della ragioneAutore: Achille Della Ragione
Titolo: Paolo De Matteis
Sottotitolo: Opera completa
Descrizione: Volume in formato 4° (cm 29,5 x 21); 300 illustrazioni e tavole a colori ed in b/n; peso: Kg 1,1.
Luogo, Editore, data: Napoli, Napoli Arte, 2015
Disponibilità: No

Finalmente una monografia, illustrata da oltre 300 foto, la maggioranza a colori, dedicata ad uno dei protagonisti della pittura napoletana.
L'allievo più importante partorito dalla costola del Giordano è Paolo De Matteis, che seppe evolvere il Barocco del suo maestro in una lieta e diafana visione, arcadica e classicistica; a lui il De Dominici, riconoscendone la statura, dedicò una trattazione a parte nelle sue celebri "Vite".


La critica negli ultimi decenni ne ha scandagliato più a fondo lo stile e la personalità e l'artista oramai è emerso come il più esemplare precorritore dei tempi moderni e come il più significativo battistrada della nuova pittura napoletana prima dello scadere del secolo.
Oggi il De Matteis occupa un posto di primo piano nel panorama delle arti figurative partenopee di fine secolo ed ha superato in bellezza il giudizio poco lusinghiero che ebbe nei suoi riguardi la Lorenzetti, la quale, nello stilare il catalogo della mostra su tre secoli di pittura napoletana nel 1938, lo definì stanco ripetitore dei modi del Giordano ed emulo impari del Solimena.
Gli studi più recenti collocano la sua figura in maniera originale ed indipendente a confronto dei due "campioni" della cultura figurativa napoletana tra Seicento e Settecento; anzi, riguardo ai suoi rapporti col Solimena, gli studiosi riconoscono unanimemente che il De Matteis con grande anticipo avviò un discorso di classicizzazione dell'esperienza barocca. Il Solimena infatti accrebbe, con lo studio dei modi pittorici del De Matteis, l'interesse verso quei canoni proposti dal Maratta, cui aveva spiritualmente già aderito, attraverso la frequentazione di circoli letterari napoletani fautori di un neopetrarchismo.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.